La Nazionale italiana di calcio femminile centra la quarta sfida del Gruppo G di qualificazione, in vista dei Mondiali 2023. La Nazionale Italiana femminile continua ad alti livelli il suo percorso, mantenendo la porta inviolata. Gara giocata a viso aperto, quella contro la Lituania, e con non troppe sofferenze.

Le Azzurre, lo scorso martedì, hanno, infatti, sfidato la Lituania, la quale nei primi minuti mette paura alle ragazze della Bertolini. Dopo l’iniziale incertezza, le Azzurre, si lanciano in attacco e trovano il vantaggio al tredicesimo minuto, grazie al gol di Cernoia. Proprio quest’ultima è stata il punto di riferimento della squadra per tutti i novanta minuti, mettendo in campo una buona prestazione. Dopo dieci minuti, dal primo gol, arriva anche il raddoppio con Pirone che, con un colpo di testa, supera l’estremo difensore avversario. L’Italia chiude il primo tempo con il terzo gol di  Giacinti.

La ripresa si apre con le Azzurre che, al cinquantaquattresino minuto, segnano la quarta rete. La conclusione dal limite di Gama non lascia scampo alla Lituania. Continua la crescita di Caruso che negli ultimi minuti del match segna il quinto ed ultimo gol. La manita dell’Italia permette alla stessa di mantenere la testa del Gruppo G a pari punti con la Svizzera

Il 26 novembre,  allo stadio “Renzo Barbera” di Palermo, la nostra Nazionale Femminile sfiderà, appunto, la  Svizzera. Gara fondamentale per decidere chi sarà ufficialmente in testa al Gruppo G e andrà avanti.