Arzilli: “Il Covid ha pesato sul teatro amatoriale, non volevamo un’edizione sottotono” Il traguardo delle 25 edizioni dell’Estate di San Martino, la rassegna di teatro amatoriale che si svolge tra la fine del mese di ottobre e l’inizio di novembre a San Miniato, dovrà attendere ancora un altro anno. Come nel 2020, anche nel 2021, salta l’iniziativa organizzata dal gruppo teatrale “Four Red Roses” di Castelfranco di Sotto, dal Comune di San Miniato e dalla Fondazione San Miniato Promozione che, dal lontano 1995, offrono gratuitamente spettacoli di grande livello, inserita nel programma della Rete Intesa Teatro Amatoriale costituita dai vari Comuni della provincia di Pisa, che ha come ente capofila il Comune di Castelfranco di Sotto. “Dopo un lungo confronto con la compagnia organizzatrice, purtroppo abbiamo dovuto rinviare di un altro anno l’Estate di San Martino, oramai un appuntamento fisso del cartellone culturale dell’autunno sanminiatese – dichiara l’assessore alla cultura Loredano Arzilli -. Purtroppo molte compagnie che ogni anno selezionavamo per la rassegna non sono riuscite a mettere in piedi nuovi spettacoli, a causa dello stop del teatro per la pandemia. Le rassegne dalle quali attingevamo per selezionare gli spettacoli da presentare al nostro festival sono state realizzate con un’offerta ristretta e, visto che si trattava della 25esima edizione, non volevamo organizzarla sottotono, così abbiamo scelto, non senza dispiacere, di rinviarla al 2022, dove stiamo già preparando un’edizione davvero speciale, con molte novità”.