Il Pontedera si aggiudica l’atteso derby con il Grosseto per 2-0, tornando quindi al successo che mancava da oltre un mese, dando linfa ad una classifica preoccupante dopo aver conquistato un punto in quattro partite, raccogliendo meno di quanto seminato. Era una partita sentita vista la rivalità tra le due tifoseria, non ultima la squadra voleva regalare ad Ivan Maraia una prestazione rilevante e una vittoria, dopo una settimana davvero difficile, dove il tecnico granata ha perso il padre nella notte tra lunedì e martedì.

In cronaca, assenti il capitano Andrea Caponi, oltre a Pretato e Mutton alle prese con problemi fisici. Si decide di passare al 3-4-1-2 sistemando Barba in cabina di regia, affiancato da Catanese dirottando come al solito Perretta e Milani sulle corsie esterne. Linea difensiva affidata a Matteucci, Espeche e Bakayoko, in avanti Magnaghi e Mattioli. Parte forte il Grosseto sistemato in campo con il 4-3-1-2, sugli sviluppi del primo angolo Salvi spedisce di testa a lato. Risponde il Pontedera, Perretta se ne va sulla destra mette in mezzo Per Benedetti che obbliga alla deviazione Barosi. Al 9′ il vantaggio granata sugli sviluppi di un rigore assegnato per fallo di Raimo su Catanese, Magnaghi dagli undici metri non si fa pregare battendo Barosi. Non ci sta il Grosseto mettendo a nudo le difficoltà nella propria metà campo del Pontedera, prima Cretella spedisce a lato poi è Arras a colpire di prima intenzione su assist dello stesso centrocampista con palla alta.

Al 35′ l’episodio che compromette la gara dei maremmani, Serena si fa ingenuamente espellere per aver protestato troppo vivacemente all’indirizzo del direttore di gara. Il Pontedera ne approfitta sfiorando prima il raddoppio con Perretta, poi lo stesso esterno riesce a trovare la via della rete finalizzando una bella azione in velocità.

Nella ripresa il Pontedera gestisce la gara, provando a sfruttare gli spazi a disposizione rendendosi pericoloso prima con una conclusione di Benedetti e poi è Magnaghi a provarci, ma il suo destro si alza sopra la traversa. Il Grosseto ci prova palesando le proprie difficoltà negli ultimi sedici metri, si registra un tiro di Artioli a lato e una occasione per Moscati nel finale, ma da buona posizione non riesce a dare forza al pallone.

Pontedera-Grosseto 2-0

Pontedera (3-4-1-2): Sposito; Matteucci, Espeche, Bakayoko (77′ Shiba); Perretta, Catanese, Barba (88′ Marianelli), Milani (76′ Parodi); Benedetti (87′ Bardini); Magnaghi, Mattioli (67′ Benericetti). A disp. Angeletti, D’Antonio, Regoli, De Iannon. All. Maraia.

Grosseto (4-3-1-2): Barosi; Raimo, Salvi, Ciolli, Semeraro; Serena, Fratini (81′ Verduci), Piccoli (60′ Vrdoljak); Cretella (74′ Artioli); Dell’Agnello (61′ Boccardi), Arras (73′ Moscati). A disp. Di Bonito, Marigosu, Scaffidi, Siniega, Ghisolfi. All. Magrini.

Arbitro: Roberto Lovison di Padova.

Reti: 9′ Magnaghi su rig, 43′ Perretta

Note: Espulso al 35′ Serena. Ammoniti: Mattioli, Espeche, Ciolli, Vrdoljak. Angoli 7-5. Rec. 0’+4′.