Dopo decenni di immobilismo totale da parte delle precedenti amministrazioni di sinistra, che hanno letteralmente abbandonato il Litorale pisano in un degrado totale,  in poco più di 3 anni l’amministrazione Conti è riuscita dove prima si è fallito, riqualificando molte zone di Marina, Tirrenia e Calambrone, recuperando tre piazze, progettandone altre oggi in via di realizzazione, aprendo vie di comunicazione dolce, come la pista ciclabile, che sta per essere prolungata e con i progetti legati alla navigabilità dell’Arno.Purtroppo sul Litorale, oggi come ieri, il problema più grande è la mancanza di efficaci opere di difesa dalla forza del mare. Il PD sulle spiagge di ghiaia: “un bel tacer non fu mai scritto!”
Gli interventi messi in campo dalla sinistra si stanno rivelando addirittura dannosi: le spiagge di ghiaia a Marina di Pisa sono un fallimento.Ad oggi si attendono le nuove opere, promesse ormai quasi un anno fa dal Governatore Giani in persona, durante il famoso  incontro “in cima al pennello di Piazza Gorgona”, che vide la presenza anche del Presedente del Consiglio regionale Mazzeo.Il Partito Democratico di Pisa, complice e responsabile primario della nefasta situazione, dimentico dell’adagio dantesco “un bel tacer non fu mai scritto”, ha oggi il coraggio di mandare comunicati stampa che vorrebbero rovesciare la verità storica dei fatti, provando goffamente a far ricadere le responsabilità in capo a chi non ne ha.Meglio farebbe a farsi  sentire con i propri vertici regionali, che hanno il pallino in mano sulla vicenda.Il Comune è solo vittima di  quella “sinergia” millantata e mai attuata, e adesso il tempo a disposizione per salvare il territorio e tutte le le attività che vi si svolgono è davvero scaduto.E la pazienza per sopportare le bugie e le promesse non mantenute è finita.
Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia Pisa Nel Cuore