Si è svolta ieri mattina presso la sala consiliare del Comune di Santa Croce sull’Arno la conferenza stampa di presentazione della 29esima edizione della Festa dell’Amaretto Santacrocese.

Un’edizione che quest’anno si svolgerà in presenza, nell’intera giornata di mercoledì 8 dicembre, presso una struttura allestita per l’occasione in piazza Garibaldi, nel cuore del centro storico di Santa Croce sull’Arno.

Di seguito il programma delle iniziative.

Alle ore 10.00 aprirà al pubblico la Mostra mercato dell’Amaretto Santacrocese, organizzata dai membri dell’associazione Amarettai Santa Croce, che proporranno anche gli altri loro prodotti.

Alle 15.30 la Girlesque Street Band, una street band composta da musiciste, fondata in Toscana quasi dieci anni fa e ormai nota ben oltre i confini regionali, si esibirà in uno show musicale dedicato a tutte e tutti gli ospiti della Festa.

Per le 16.00 è prevista la primissima presentazione del libro di Valerio Vallini, popolarissimo storico locale che ama anche dedicarsi alla poesia. Il suo ultimo lavoro è dedicato proprio alla storia santacrocese e si intitola “Santa Croce sull’Arno e Staffoli – Dalle origini dell’unità d’Italia”. Vallini lo presenterà insieme ad Alberto Malvolti, presidente della fondazione Montanelli Bassi.

Alle 17.30 verrà infine assegnato, da una giuria di esperte ed esperti appartenenti all’universo dell’enogastronomia, l’Amaretto d’Oro, lo storico premio realizzato dalla Gioielleria Baroni di Santa Croce sull’Arno.

Accompagnerà la cerimonia con uno spettacolo di live sax il giovanissimo musicista santacrocese Gabriele Ghelardi, già noto nel panorama jazz per alcuni importanti riconoscimenti ricevuti per il suo talento.

Durante l’intero arco della giornata si troverà, all’interno della struttura, un’area bambini allestita dal Ciaf Maricò. Saranno orgnaizzate, per le bambine e i bambini presenti, molte attività ludiche e didattiche.

Sarà inoltre allestito un mercatino di Natale e i negozi del centro saranno aperti.

Tutta l’iniziativa, organizzata dal Centro commerciale naturale di Santa Croce sull’Arno con la necessaria partecipazione degli amarettai santacrocesi, in collaborazione con Confcommercio Pisa e con il patrocinio e il supporto del Comune di Santa Croce sull’Arno, sarà promossa da due social ambassador d’eccezione:

Caterina Caramelli (@caterinacaramelli), pasticcera e food-influencer, seguitissima su instagram per le sue ricette fit, che legano salute, benessere e gusto, e Stefano Quaglierini (@italian_wines), wine-influencer molto attivo su instagram e su Tik Tok, autore di “Italian Wines. I fondamentali per capire il vino ” edito da Trenta Editore.

“Già da alcuni giorni i nostri social ambassador stanno lavorando per la promozione di questo prodotto tipico santacrocese. La scorsa edizione non si è potuta svolgere in presenza e ci siamo affidati ai social network per portare comunque avanti questa tradizionale iniziativa. Quest’anno saremo in presenza, ma vogliamo comunque continuare a promuovere attraverso la rete l’Amaretto Santacrocese e, in generale, la qualità enogastronomica del nostro territorio”, ha dichiarato la presidente del Ccn di Santa Croce sull’Arno Laura Bilanceri. Che continua: “Quest’anno abbiamo deciso di tenere tutti i negozi aperti e di permettere di vivere il centro a trecentosessanta gradi. Queste forme di collaborazione, queste sinergie tra realtà diverse ci fanno bene. L’unione fa la forza, lo abbiamo capito bene durante la pandemia e non abbiamo intenzione di dimenticarcelo in futuro”.

Federico Pieragnoli, direttore di Confcommercio Provincia di Pisa, ha dichiarato: “Apprezziamo il ritorno della festa dell’amaretto in centro storico, dopo che per diversi anni era stata delocalizzata fuori. Un ritorno fortemente voluto dai commercianti, che quest’anno presenta un programma ricco e dettagliato. Il nostro grazie va all’amministrazione comunale che contribuisce in maniera decisiva a questo evento così atteso, e a tutto il di Santa Croce per l’impegno profuso nella realizzazione dell’evento. L’amaretto rappresenta una tipicità e una eccellenza di questo territorio, con una storia consolidata e sempre più riconoscibile, benissimo valorizzarlo con eventi come la festa del prossimo 8 dicembre”.


Daniele Bocciardi, assessore alle attività produttive del Comune di Santa Croce sull’Arno, ha commentato così il programma per l’otto dicembre: “Tornare a organizzare questo evento in presenza ci ha fatto capire quanto ci mancasse questo tipo di attività. A tutte e tutti i commercianti santacrocesi, agli amarettai e a tutto l’universo dell’enogastronomia faccio i miei più grandi auguri di buon lavoro e di buon rientro. Dopo mesi di asporto e consegne a domicilio, dopo mesi di aperture a intermittenza e a mille condizioni, si torna ad avere un contatto vero tra le persone. E oltre a vivere meglio la nostra socialità si lavora meglio, in questo modo. Ne abbiamo tutte e tutti molto bisogno”.

Giulia Deidda, sindaca di Santa Croce sull’Arno, ha dichiarato: “Questa edizione della Festa dell’Amaretto Santacrocese è speciale, perché torniamo in presenza e perché dopo alcuni anni al Museo saremo tutte e tutti nella nostra nuova piazza Garibaldi, nel cuore del nostro centro storico. Potremo goderci Santa Croce sull’Arno al cento percento, mentre la Festa dell’Amaretto attraverserà le nostre strade e le nostre piazze, incrociando, spero, i sorrisi di tutte e tutti noi.

Come ogni anno il Comune ha cercato di mettere a disposizione risorse ed energie per far sì che questa sia una vera festa di Paese, coinvolgente per la cittadinanza e attrattiva per chi non è di Santa Croce sull’Arno. Da alcuni anni, grazie anche alla nostra Pro Loco, a Terre di Toscana e al supporto della Regione, cerchiamo di promuovere il nostro dolcetto tipico oltre i confini provinciali e regionali, e sono sicura che questa attività di semina porterà negli anni sempre più risultati. A tutti gli operatori del settore faccio quindi gli auguri di buon lavoro. Alle cittadine e ai cittadini dico Buona festa dell’Amaretto Santacrocese!”.