Anche quest’anno sabato 27 novembre si celebra la Giornata nazionale Parkinson organizzata da Fondazione LIMPE per il Parkinson per accendere i riflettori su questa malattia degenerativa che risulta la seconda più frequente dopo quella di Alzheimer, con un’incidenza crescente anche tra soggetti giovani. In tutta Italia saranno aperti 90 Centri per pazienti e care-giver, fra cui quello creato a Pisa. L’Aoup è stata infatti uno dei primi ospedali in Italia a istituire un “Centro clinico per le Malattie neurodegenerative, Parkinson e disordini del movimento”, una struttura complessa multidisciplinare dedicata, diretta dal professore Roberto Ceravolo, rispondendo così alle esigenze dei pazienti e alle richieste crescenti di un percorso assistenziale guidato, dalla prima diagnosi fino alle terapie più complesse nella fase più avanzata di malattia (che includono interventi neurochirurgici per stimolazione cerebrale profonda o impianti di cateteri in digiuno per infusione continua di levodopa). La complessità del percorso implica ovviamente la sinergia e partecipazione di più discipline scientifiche e strutture dell’Aoup alla realizzazione del progetto.

Tuttavia i tanti bisogni dei pazienti affetti dal Parkinson necessitano anche di approcci meno convenzionali, la cui utilità è ormai ben consolidata. Ecco perché quest’anno l’iniziativa del Centro clinico pisano (in programma sabato mattina, dalle 11 in poi, seppure ancora in modalità virtuale causa Covid) verrà incentrata sullo yoga e la meditazione come elementi utili, e forse sottoutilizzati, nella gestione di questa patologia.

Dopo i saluti del professore Gabriele Siciliano, direttore dell’Unità operativa di Neurologia e del professore Ceravolo, verranno affrontati temi inerenti lo yoga con la partecipazione del professore Angelo Gemignani, direttore dell’Unità operativa di Psicologia clinica, che relazionerà sulle basi scientifiche dello yoga, e del dottore Vincenzo Buquicchio dell’Associazione Pisa Parkinson che terrà una dimostrazione pratica online di yoga e meditazione per i partecipanti. Infine la dottoressa Enrica Armienti, direttore sanitario dell’associazione La Tartaruga – che peraltro sempre il 27 novembre inaugurerà la sua nuova sede a Pisa – terrà una relazione sulle terapie complementari nella malattia di Parkinson con l’introduzione e i commenti del professore Carmelo Chisari, direttore della Sezione dipartimentale di Neuroriabilitazione dell’Aoup. A conclusione interverranno la dottoressa Daniela Frosini e gli altri specialisti del Centro.

In allegato la locandina dell’evento pisano e il comunicato stampa della Fondazione LIMPE con tutti gli eventi promossi a livello nazionale, con la partecipazione di testimonial e anteprima sui canali social (Facebook e YouTube della Fondazione) il 26 novembre dalle 10 alle 13 (hastag_ #muoviamocinsieme) – Maggiori informazioni su: