Sabato da dimenticare per la Pallavolo Casciavola che nei campionati regionali rimedia due sconfitte senza portare a casa nessun set. Se per la PediaTuss le attenuanti non mancano, la Renault Clas a Grosseto poteva fare meglio.


SERIE C Seconda sconfitta consecutiva per la PediaTuss che si presenta a Viareggio in formazione rimaneggiata, fra assenze e giocatrici che durante la settimana non si sono allenate a causa di problemi fisici. Ultima in ordine di tempo ad alzare bandiera bianca è Gaibotti che si ferma a poche ore dall’inizio della partita. Così Luca Barboni porta a referto appena nove giocatrici e toglie la maglia di libero a Di Matteo, presentandola sul taraflex viareggino come schiacciatrice.

La formazione è obbligata con Masotti a palleggiare, Montagnani, reduce dall’infortunio alla caviglia, opposto; Gori Vaccaro centrali; Messina Bella schiacciatrici. L’inizio è da incubo con le rossoblù che sbagliano le prime quattro battute consecutive e Viareggio che scappa via subito chiudendo i conti a 15.

Nel secondo set c’è la reazione della PediaTuss che non si arrende alla forza dell’avversario e alla cattiva sorte, lotta su tutti i palloni e si porta fino al 21-17, quando un black-out costa il break di 8-0 che regala anche il secondo set alla formazione di casa. Il terzo set corre via sul filo dell’equilibrio con l’Oasi che tenta la fuga sul 10.7, ma la PediaTuss recupera ed inizia un’alternanza di punteggio che si protrae fino al 22-22. Ancora una volta il rush finale premia l’Oasi Viareggio che porta a casa l’intera posta.


Contro la capolista una prestazione generosa da parte delle rossoblù che ancora una volta hanno dimostrato di poter giocare alla pari con tutti anche in formazione rimaneggiata. Adesso speriamo che la cattiva sorte di un po’ di tregua permettendo a coach Barboni di recuperare le giocatrici assenti per poter riprendere quel filo interrotto prima del derby con il Cascina.

Oasi Viareggio – PediaTuss 3-0 (25-15; 25-21; 25-22)
OASI: Arduini, Bruno, D’Agliano, De Santi, Della Vedova, Fabbrini, Francesconi, Lilli, Oshafi, Risaliti, Torriani, Zuanigh. All. Neri
PEDIATUSS: Bella, Di Matteo, Gori, Liuzzo, Masotti, Messina, Montagnani, Tellini, Vaccaro. All. Luca Barboni; II all. Elisa Viviani; Dir. Acc. Maurizio Viegi
ARBITRO: Alice Del Freo

SERIE D Brutto passo indietro della Renault Clas che in quel di Grosseto non riesce a confermare quanto di buono fatto vedere sabato scorso in casa contro il Volley Cecina. Una partita da dimenticare con le rossoblù mai davvero in partita e con grosse difficoltà in ricezione e di conseguenza in attacco.

I tre set sono corsi via sullo stesso clichè. Padrone di casa avanti nel punteggio che si è dilatato a suon di minibreak, solo nel finale c’è stato un accenno di reazione con le rossoblù capaci di rimontare da 20-13 fino a 20-18. A questo punto una battuta sbagliata fa nuovamente crollare la Renault Clas che subisce un parziale di 5-0 e cede senza mai superare i 18 punti.

Una brutta prestazione da archiviare quanto prima, occorre ritrovare anche un po’ di spirito combattivo e di giusto carattere, perché il campionato di serie D è impegnativo e si trovano squadre esperte che proprio sulla mentalità, più che sulla qualità tecnica (che alla Renault Clas non manca), basano i loro successi. Prossimo appuntamento sabato prossimo al Pala Renault Clas contro la corazzata VBC Calci.

Grosseto Volley School – Renault Clas Casciavola 3-0 (25-18; 25-18; 25-18)
GROSSETO VS: Andreini, Antignani, Barbero, Betti, Buzzerio, Buzzichelli, Casini, Cosi, D’Erasmo, Fallani, Marku, Munaf, Paoli, Rosati. All. Ferarri
RENAULT CLAS: Barsacchi, Benedettini, Biasci, Caciagli, Caponi, Cini, Corsini G, Corsini V, Farella, Isolani, Luppichini, Mori, Pietrini. All. Sabrina Bertini; II All. Elisa Viviani; Dir. Acc. Maurizio Bellandi