“Natale a San Giuliano Terme” è una rassegna di eventi pensata per arricchire le festività natalizie del territorio con interventi culturali volti a coniugare proposte locali con spettacoli a cura di artisti di fama nazionale: dall’esibizione del coro Voices of Heaven alla lettura scenica di “Natale in Casa Cupiello”, fino all’esibizione di Winter Wonderland, quartetto jazz che ripropone grandi classici natalizi. Quattro appuntamento, tutti a ingresso gratuito, dislocati tra piazza Italia, nel cuore della frazione capoluogo, e il Teatro Rossini di Pontasserchio. La rassegna è organizzata dal Lumière in collaborazione con il Comune di San Giuliano Terme.

Si parte domenica 12 dicembre, alle 18, con una doppia esibizione, sempre in piazza Italia: alle 18 Alberto Ierarsi, de La Ribalta Teatro, proporrà delle letture sceniche del grande classico di De Filippo che riesce a unire spirito natalizio e malinconia: “Natale a casa Cupiello”. L’umorismo con il quale De Filippo riesce a descrivere la dura quotidianità dei conflitti familiari, è più che reale. Il Natale non riesce a distrarre la famiglia dal freddo, dalla fame e dalla povertà nella quale vivono, non riesce a distrarre nemmeno Luca Cupiello, il pater familias, l’unico che fa di tutto per festeggiare un Natale come si deve e per dimenticarsi, almeno per un momento, della povertà che lo circonda. Il suo pensiero più grande è rivolto alla creazione di un presepio indimenticabile, il sogno per cui vale ancora la pena vivere, il desiderio recondito attraverso cui vedere le cose da un altro punto di vista. E come accade spesso nelle commedie di Eduardo, i sogni diventano l’unico dolce rimedio per sopravvivere alla triste quotidianità di questo crudele e aspro mondo.


Si continua alle 19 con l’esibizione del coro Voices of Heaven. Da oltre dieci anni il Voices Of Heaven Gospel Choir, primo coro gospel della città di Pisa, raccoglie elementi di ogni età, provenienti da tutta la Penisola e non solo. Uno spettacolo che spazia tra gospel e spiritual in pieno stile natalizio.

Sabato 18 dicembre, invece, una giornata interamente curata dall’associazione sangiulianese Teatrika, che ogni anno prende parte a eventi di varia natura per raccogliere fondi da donare a enti benefici che lavorano sul territorio. Si inizierà con laboratori per bambini a tema natalizio, per continuare con il karaoke, un incontro con Babbo Natale e i suoi elfi, durante il quale i bambini potranno consegnare direttamente a lui la propria letterina. Per finire, la pesca di beneficenza.

Domenica 26 dicembre sarà il turno di Winter Wonderland (a cura del Lumière di Pisa), quartetto che ripropone alcuni famosi brani del repertorio natalizio americano in stile gospel alternati da standard del blues, jazz and soul, per un concerto gioioso e divertente.

Chiude la rassegna “Onda acustica and friends” al Teatro Rossini di Pontasserchio, in programma giovedì 6 gennaio 2022.

Tutti gli eventi della rassegna si svolgono nel rispetto della vigente normativa di contrasto al Covid-19.

“Dopo il Settembre Sangiulianese – commentano Gabriele De Luca e Andrea Vescio del Lumière -, torniamo a collaborare con il Comune di San Giuliano Terme per un cartellone breve ma che riteniamo completo e di qualità, certamente inclusivo, legato al territorio e adatto a tutti gusti e a tutte le età”.

“Questa rassegna natalizia è una vera e propria novità a San Giuliano Terme – commentano Lucia Scatena e Sergio Di Maio, rispettivamente vicesindaca con delega alla cultura e sindaco di San Giuliano Terme -, che riteniamo molto importante per tutto il territorio. Ringraziamo il Lumière per la collaborazione. Proponiamo un cartellone vario, per unire il più possibile le persone in un momento difficile grazie alla cultura. Ringraziamo anche le associazioni e gli artisti coinvolti, da Teatrika a La Ribalta, nessuno escluso. Oltre a questo evento ci piace sottolineare il bel successo di Antiqua di qualche giorno fa e l’inaugurazione dei due alberi di Natale, uno a San Giuliano Terme a cura di Bagni Crea e uno a Pontasserchio grazie al gruppo Facebook ‘Sei di Pontasserchio se…'”.