Massimiliano Vrenna, classe ’74, è il nuovo direttore dell’Azienda pubblica di servizi alla persona “Matteo Remaggi” e prende il posto della dottoressa Elisabetta Epifori. Laureato in giurisprudenza, iscritto all’ordine degli avvocati, Vrenna è un funzionario dell’Asl e si è sempre occupato di politiche sociali, avendo lavorato a lungo per la Società della Salute Zona Pisana. Alla “Remaggi” erano pervenute sette candidature per ricoprire la posizione: il cda ha nominato una commissione di tre esperti che ha esaminato i curricula, con il compito non di fare una graduatoria ma per dare giudizio di idoneità prima dei colloqui con i candidati. Dall’esame congiunto, Vrenna è stato ritenuto il più idoneo e resterà in carica per tutta la durata del cda (altri 4 anni). “Il nuovo cda ha provveduto a riempire le caselle più importanti del modello organizzativo – sottolinea il presidente Giuseppe Cecchi –: mancava un coordinatore infermieristico, che abbiamo nominato due mesi fa, e oggi viene nominato il nuovo direttore. Abbiamo cercato di creare le condizioni per rimettere in moto adeguatamente il programma di lavoro, per garantire la qualità dell’assistenza alle persone ricoverate ma anche per lavorare per far sì che la ‘Remaggi’ sia un punto di riferimento per i servizi socio assistenziali del territorio”. La nomina di Massimiliano Vrenna non è l’unica novità di fine anno. “Entro il mese di dicembre dovrebbero concludersi i lavori per la nuova farmacia – aggiunge Cecchi – e sono già state avviate le procedure per le autorizzazioni della Asl. Stiamo lavorando anche per offrire al territorio nuovi servizi per rafforzare il sistema sociosanitario territoriale. Vogliamo ringraziare la dottoressa Epifori che ha svolto il suo lavoro in maniera adeguata dovendo affrontare un periodo particolarmente difficile”.