Intervento del sindaco di Pisa, Michele Conti, sulla classifica del Il Sole 24 Ore sulla Qualità della vita.

«La classifica sulla Qualità della vita curata da Il Sole24Ore che stabilisce la graduatoria dei territori italiani dove si vive meglio secondo una serie complessa di 90 indicatori, quest’anno ha assegnato a Pisa la 22esima su 107. Un balzo di 18 posizioni rispetto all’anno precedente e, addirittura, di 31 posizioni rispetto al 2018, anno dell’insediamento della nostra Amministrazione. Si tratta a mio parere di un miglioramento considerevole e rappresenta per tutti uno stimolo a fare sempre meglio già a partire dal prossimo anno.

La graduatoria certifica che siamo sulla strada giusta per rendere Pisa sempre più europea e più attrattiva, rispetto agli indicatori stilati dall’autorevole quotidiano e rispetto alla nostra visione di città che mira allo sviluppo e alla crescita.

Miglioramenti della qualità ambientale e del verde pubblico, servizi sempre più efficienti, investimenti per una città sempre più sicura, risorse per assicurare un’offerta culturale diffusa e diversificata, sono state le nostre priorità pur in un contesto reso difficile dalla pandemia che dal 2020 ha sconvolto i programmi di tutti.

Per continuare a migliorare, adesso, c’è bisogno della concorrenza di tanti fattori. Come città dobbiamo saper stimolare e far crescere una sempre più forte sinergia con il mondo accademico, per essere all’altezza delle esigenze di tre prestigiosi Atenei che hanno lo sguardo rivolto al mondo,  con quelle delle imprese, che hanno di fronte sfide globali, il confronto costante con il mondo del volontariato e del terzo settore, l’attenzione ai piccoli come ai grandi problemi e la consapevolezza che certe sfide si vincono tutti insieme».