Nuovo appuntamento con la Mezza Maratona di San Miniato “Giuseppe Cerone”. Dopo un anno di stop a causa della pandemia, torna la manifestazione organizzata dall’associazione Sport e solidarietà San Miniato, in collaborazione con i gruppi podistici del territorio, la Consulta dello sport e il Comune di San Miniato, che quest’anno taglia il traguardo della decima edizione. A presentare le novità delle gare 2021 sono il sindaco di San Miniato Simone Giglioli, l’assessore allo sport Loredano Arzilli, il presidente della Consulta dello sport David Spalletti, il presidente dell’associazione Sport e solidarietà Ivano Leoni e il consigliere nazionale FIDAL Alessio Piscini. Quattro le tipologie di gara: la mezza maratona classica da 21,097 km, la 10 km, la Marcia non competitiva e la Mini – Run, la corsa riservata ai più piccoli. Come di consueto la gara prenderà il via mercoledì 8 dicembre, con partenza dalla Casa Culturale alle 9.00, con una formula diversa e una sorpresa. “A dare l’avvio alla competizione, quest’anno omologata Fidal (Federazione Italiana Atletica Leggera), sarà infatti il governatore della Regione Toscana Eugenio Giani. Tra le novità anche l’assegnazione da parte dell’Unione Industriale Pisana di due premi speciali dedicata alla prima classificata e al primo classificato residenti in provincia di Pisa. Come ogni edizione, anche quest’anno la medaglia che sarà consegnata a tutti i partecipanti, raffigura uno scorcio della Città: Piazza del Seminario.Il percorso prevede dunque la partenza dalla Casa Culturale (via Pizzigoni), Tosco Romagnola, viale Marconi, via Codignola, via Pestalozzi, via Guerrazzi, fino a La Catena, via Montanelli, via Cavane (prima di Casa Bonello) dove si svolta a sinistra e si continua su via Cavane fino all’intersezione con la Tosco Romagnola in direzione Ponte a Egola. Si prosegue in via San Giovanni Battista, si attraversa il centro abitato di Molino d’Egola per poi girare a destra su via Sibilla Aleramo, proseguire in via Saturnino e via Vecchia del Molino, via Pannocchia in direzione Ponte a Egola fino a via Savonarola. Alla rotatoria proseguire su via Contrada Nuova, via Leporaia, via Rio Monsone, via Curtatone e Montanara, via Piave, attraversare l’incrocio e proseguire su via Filippo Corridoni, quindi proseguire su via Dossetti. Alla rotatoria svoltare a destra su via Pruneta, proseguire in via Oberdan, via Cavasonno e poi girare a sx su via Ventignano fino ad entrare nel territorio del Comune di Fucecchio, un’altra novità di questa edizione, proseguendo fino a via Mazzone, via del Giardino, via del Pino e poi in via Macone. Si continua su via Castellonchio, via Cavane e poi via Giuseppe Montanelli, via Guerrazzi, via Cascina Lari, fino a via Selene, via Alessandro Volta e viale Marconi fino a via Codignola e via Pestalozzi.  
“Siamo stati un anno fermi a causa covid e quest’anno abbiamo deciso di esserci, anche se l’organizzazione è molto complessa e richiede un maggior impegno per gli organizzatori – dichiara Leoni, presidente dell’associazione Sport e solidarietà –. Dieci anni di Maratone sono tanti. Questa competizione è nata nel 2011 e da allora è cresciuta tantissimo; già un’altra edizione entrò a far parte del campionato toscano, con successo. Nel 2012, alla morte di Giuseppe Cerone, storico presidente dell’associazione podistica che collaborava fattivamente all’organizzazione, abbiamo deciso, di comune accordo, di intitolare questa manifestazione alla sua memoria. All’inizio era una sorta di festa dello sport perché, oltre ai podisti, c’erano anche i pattinatori e gli handbikers, e si svolgeva nel mese di settembre. In seguito fu spostata a dicembre, anche sulla scia dell’attrattività della Mostra del tartufo, e da allora è diventata una tradizione del mese di Natale che è sempre andata crescendo”.“A nome delle associazioni sportive di podismo coinvolte nell’organizzazione voglio ringraziare tutto il volontariato dell’associazionismo sportivo e non che sarà coinvolto l’8 dicembre – dichiara Spalletti, presidente della Consulta dello sport -, perché è grazie a loro che potrà essere garantito lo svolgimento della manifestazione in completa sicurezza”.

“Il nuovo percorso della Mezza Maratona 2021 è valido come Campionato toscano, un importante salto di qualità che fa crescere di livello una competizione che ogni anno registra molti affezionati – spiegano il sindaco Giglioli e l’assessore Arzilli. Questa oramai è una manifestazione sportiva di grande rilievo per il nostro territorio, dieci edizioni sono tante e di fatto la rendono un appuntamento importante sia dal punto di vista sportivo, sia per quanto riguarda la solidarietà. Era importante tornare a farla e addirittura avere questo riconoscimento rende questo ritorno in strada ancora più emozionante. Ci auguriamo che sia una bella mattinata di sport all’aria aperta, da trascorrere insieme alla propria famiglia, e un’occasione per divertirsi, stare insieme, fare un po’ di sana attività fisica e anche un momento per poter dare un contributo importante alle molte associazioni che sul nostro territorio portano avanti con impegno e grande volontà, attività sportive e iniziative solidali. Infine vogliamo ringraziare il Comune di Fucecchio per averci concesso di attraversare con il percorso di gara anche una parte del suo territorio”.“Come Federazione siamo molto felici che ci siano eventi come questo – ha dichiarato Piscini della Fidal –. Organizzare una gara podistica non è per niente banale; farlo seguendo i protocolli pandemici lo è ancora meno. Per questo ringrazio gli organizzatori, il Comune, gli sponsor e i tanti volontari che animano questa competizione, perché abbiamo sempre più bisogno di giornate di sport in grado di coinvolgere diversi territori e aggregare le persone. Un grande in bocca al lupo ai partecipanti, ai quali chiedo di fare attenzione al rispetto delle norme per poter svolgere la gara in sicurezza”.