A Cascina – come del resto nelle altre parti d’Italia- si è registrato un Un’impennata notevole di casi di positività al covid, osservando i dati degli ultimi giorni, con un quadro che era già preoccupante, con 225 contagi registrati nei 5 giorni precedenti. In un solo giorno, dunque, si sono registrati più positivi rispetto agli ultimi cinque. Per far fronte a questa nuova ondata, l’amministrazione comunale ricorda che continuano ad essere attivi i servizi messi a disposizione dei cittadini che si trovano in isolamento o in quarantena. Il Numero Verde per l’emergenza Covid-19 è 800.017728, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17. Per segnalazioni non legate all’emergenza Covid-19, si prega invece di contattare il numero 050.719.111. Sul sito istituzionale, nella home page, è ben evidenziata l’area da consultare “Emergenza Covid-19” .

(https://www.comune.cascina.pi.it/it/page/20574), nella quale si possono trovare i numeri delle associazioni di volontariato operative sul territorio per i servizi legati alla spesa e ai farmaci a domicilio, divisi in base alle zone di residenza. “In questi mesi in cui la pandemia aveva rallentato il suo corso – sottolinea l’assessore Francesca Mori –, non sono mai stati tolti questi servizi. Chi ha bisogno di farsi portare a casa la spesa o i medicinali, può contattare le associazioni di volontariato di protezione civile”.

Per quanto concerne la raccolta dei rifiuti speciali, invece, quando l’Asl (che effettua il tracciamento dei positivi e dei possibili contagiati) segnala al Comune il nominativo di una persona in isolamento, questo viene subito inoltrato a Geofor così che possa mettersi in contatto con le persone e consegnare il materiale necessario per il confezionamento dei rifiuti. Anche Geofor, tra l’altro, si trova in difficoltà avendo buona parte del personale in quarantena o in isolamento. “Sul sito del Comune – aggiunge l’assessore Mori – ci sono tutte le informazioni utili per i cittadini, compresi i link dell’Asl per accedere alla modulistica giusta”(https://www.uslnordovest.toscana.it/come-fare-per/6166-covid-19-modulistica-per-specifiche-richieste)”.

Il virus, come si vede dall’impennata dei casi, sta circolando a velocità altissima, a causa anche della variante Omicron. L’elevato numero di positivi e delle quarantene in atto causa non poche difficoltà e problematiche ai cittadini. L’amministrazione è in continuo contatto con la Asl e, per le funzioni di sua competenza, continua ad offrire servizi di supporto alle persone sole. “In questo quadro – conclude il sindaco Michelangelo Betti – ribadisco l’importanza di continuare a vaccinarsi: anche se i contagi sono elevati, sono pochissimi i casi che presentano condizioni cliniche tali da richiedere il ricovero in ospedale. Il vaccino serve proprio a evitare che il virus possa causare gravi danni alla salute e quindi i ricoveri in ospedale. Trovo veramente disdicevoli i commenti sui social di certi consiglieri d’opposizione che speculano sull’emergenza sanitaria in atto”.