L’ufficio ambiente del Comune di Cascina sta ricevendo numerose telefonate di persone risultate positive al Covid ma non ancora tracciate. E non sapendo dove rivolgersi per lo smaltimento dei rifiuti, contattano l’amministrazione. Il risultato è che il telefono squilla di continuo: per questo il Comune invita a utilizzare la mail ambiente@comune.cascina.pi.it per illustrare la propria situazione, menzionando nell’oggetto la dicitura “Rifiuti Covid”, onde evitare di intasare le linee telefoniche. In attesa dell’attivazione del servizio, si invitano i cittadini che si trovano in questa condizione a conferire tutti i rifiuti in maniera non differenziata in almeno 2 sacchi di idoneo spessore e resistenza, uno dentro l’altro, ben chiusi e di tenerli in aree private senza possibilità che possano entrare in contatto con altre persone. L’amministrazione ricorda anche che sono attivi i numeri di emergenza Covid sul sito https://www.comune.cascina.pi.it/it/page/20574 (numero verde 800.017728).

Si ricorda che i rifiuti provenienti dalle abitazioni in cui dimorano i soggetti risultati positivi al Covid-19, che effettuano nei Comuni della Toscana quarantena obbligatoria, devono essere gestiti secondo le disposizioni contenute nell’ordinanza del presidente della giunta regionale n° 13 del 16 marzo 2020 e ss.mm.ii.. Il Comune di Cascina, attraverso l’accesso al Sistema Informativo Sanitario per la Prevenzione Collettiva (SISPC), comunica tempestivamente al gestore del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti via mail o PEC: nominativo/i dell’assistito/i positivo al Covid-19; indirizzo e piano; numero di telefono; data inizio e fine dell’esigenza (quest’ultima sarà disponibile in SISPC sulla base dell’avvenuto rilascio dell’attestato di guarigione). Il gestore del servizio fornisce le indicazioni per il confezionamento dei rifiuti e provvede alla consegna di kit per il loro ritiro (sacchi, eventuali contenitori, materiale per la chiusura quale nastro adesivo o fascette ecc) presso l’appartamento della persona positiva in isolamento obbligatorio. Gli addetti provvedono alla consegna dei materiali presso l’appartamento evitando ogni forma di contatto diretto. I rifiuti saranno conferiti e raccolti in maniera indifferenziata, mantenendo l’integrità dei sacchi e senza adempiere agli obblighi di raccolta differenziata. Il gestore provvede a fornire le indicazioni per il ritiro dei rifiuti secondo uno specifico calendario di raccolta e relative fasce orarie ed esegue la raccolta degli stessi presso l’appartamento della persona positiva in isolamento obbligatorio.