Giovedì 6 gennaio arrivano i Magi con un carico di doni per tutti i bambini della parrocchia. Domani, per l’Epifania nella chiesa di Santa Caterina d’Alessandria tre celebrazioni e diversi momenti di incontro e di condivisione per tutta la comunità parrocchiale. Sono tre le messe in programma nella giornata di domani: alle 9, alle 12 e alle 17.

Alla celebrazione delle 12, in particolare, sono invitati tutti i bambini della parrocchia: durante la messa arriveranno i tre Re Magi che (con mascherina, tre vaccini e mani sanificate) porteranno i loro doni a Gesù e ai bimbi.

“Come ogni anno – commenta monsignor Francesco Bachi, parroco titolare di Santa Caterina e rettore del Seminario Arcivescovile – la nostra comunità partecipa attivamente e anima le celebrazioni legate al Natale. La messa dell’Epifania è anche l’occasione per rivederci dopo lo stacco delle festività e la prudenza a causa del Covid, e per riprendere le attività di catechesi. I Re Magi saranno impersonati da tre parrocchiani che rappresentano le diverse realtà della nostra parrocchia: Francesco Fenicia, capo scout del Gruppo Pisa, Giovanni Rizzo, in rappresentanza del coro parrocchiale, e da Ramses, giovane africano laureando in ingegneria nucleare e ospite del Pensionato Toniolo”.

L’Epifania nella Chiesa di Santa Caterina sarà anche l’occasione per ammirare il presepe realizzato dai volontari della parrocchia e che da domani si arricchirà anche delle statuine dei Magi.

La giornata si concluderà con la messa delle 17 che sarà animata dalla sottosezione dell’Unitalsi di Pisa e sarà presieduta da don Lorenzo Correnti, l’ultimo prete ordinato nella Diocesi il 31 ottobre scorso. In questa occasione saranno raccolte le scatoline che erano state consegnate all’inizio dell’Avvento e che rappresentano ed esprimono fioretti, condivisioni e intenti dei parrocchiani di Santa Caterina.