Proseguono i lavori nei cimiteri comunali di San Giuliano Terme. Il nuovo aggiornamento riguarda le strutture di Agnano e Molina di Quosa.
Ad Agnano si è concluso il montaggio del ponteggio esterno, mentre i lavori proseguono con il montaggio di quello interno, propedeutico alla rimozione della copertura.

Cimitero di Agnano, riepilogo dell’intervento. L’investimento ammonta a 160 mila euro di risorse comunali mentre il Comune aveva intercettato a maggio 71 mila 600 euro di risorse statali da dedicare alla progettazione dell’intero intervento, già approvato dalla Soprintendenza. Il progetto di questo secondo lotto prevede il restauro completo dell’edificio d’ingresso ripristinando le strutture ammalorate, sia per garantire l’incolumità dei visitatori sia per ricavare vani utili alla gestione del cimitero. Nel dettaglio, è previsto il rifacimento completo della copertura, dei solai, della scala di collegamento tra i piani, della parte bassa degli intonaci esterni. Inoltre, sarà effettuata la ripresa e la stuccatura delle parti danneggiate degli intonaci esterni e il completo rifacimento di quelli interni. Prevista anche la posa di infissi in pvc color legno e la tinteggiatura interna. Per quanto riguarda i vani, al piano terra saranno realizzati una stanza per il deposito temporaneo dei feretri dotata di apposito ripostiglio per le attrezzature necessarie, un locale per il custode con spogliatoio e bagno riservato e un bagno accessibile dall’esterno per i visitatori. Al primo piano sono previsti dei locali da tenere a disposizione per l’eventuale affidamento in gestione all’azienda concessionaria dei servizi cimiteriali. Per concludere, saranno realizzati ex novo gli impianti idrosanitario, elettrico e di smaltimento.
Molina di Quosa, invece, hanno avuto luogo le operazioni di montaggio del ponteggio esterno, inaugurando, di fatto, i lavori.


Cimitero di Molina di Quosa, riepilogo dell’intervento.Il progetto nel cimitero di Molina di Quosa (altri 160 mila euro) prevede il restauro e il risanamento conservativo di due fabbricati adibiti a sepolture privilegiate, due loggiati collocati a nord del recinto cimiteriale. Si provvederà con il recupero e il consolidamento delle strutture murarie (fondazioni e strutture verticali) compreso il rifacimento delle coperture, degli intonaci e delle tinteggiature.


Oltre 700 mila euro complessivi per i lavori nei cimiteri comunali – commentano l’assessore ai lavori pubblici Francesco Corucci e il sindaco Sergio Di Maio -, che per l’amministrazione sono una priorità. Ultimata questa fase degli interventi, siamo pronti a progettarne altri“.