Nel corso della consueta attività di controllo per la prevenzione e il contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, con l’ausilio dell’unità cinofila i finanzieri del Gruppo di Pisa in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM) di Pisa hanno fermato allo scalo pisano un cittadino olandese di 33 anni proveniente da Amsterdam, reclutato come corriere per trasportare stupefacenti.

Il giovane al suo arrivo all’Aeroporto “G. Galilei”, nel tentativo di eludere i controlli, non è riuscito a evitare il fiuto dei cani antidroga Delfy e Frazy, che hanno prontamente segnalato la valigia sospetta.

Dall’approfondita ispezione del bagaglio a mano, che il passeggero portava al seguito, i finanzieri del Gruppo di Pisa e i funzionari ADM hanno rinvenuto, occultati nel doppio fondo, due involucri contenenti complessivamente 1,3 Kg di cocaina purissima che, opportunamente tagliata, avrebbe fruttato sul mercato della droga circa 400 mila euro.

Ancora una volta si conferma l’elevato livello di vigilanza garantito dalla Guardia di Finanza e da ADM nel controllo dei passeggeri presso gli scali aeroportuali.