Due parchi giochi accessibili a tutti, incluse le persone con disabilità a Cascina e nel comune di Vecchiano. E pedana paralimpica e pullmino per il trasporto degli atleti con disabilità a Pisa per il Club Scherma “Di Ciolo”. Via libera dalla Regione Toscana a tutti e tre i progetti presentati dalla Società della Salute e dai Comuni della Zona Pisana finanziati con le risorse del Fondo nazionale per l’inclusione delle persone con disabilità: 91mila euro per Cascina, oltre 56mila per Vecchiano e quasi 55mila per Pisa. Il totale è di 202mila, tutti destinati all’inclusione delle persone disabili del territorio pisano

“E’ una notizia tanto bella quanto importante che sottolinea, più di tante parole, la necessità di un’istituzione come la SdS per offrire servizi e risposte sempre più calibrate sui bisogni dei cittadini – dice il Presidente Sergio Di Maio, Sindaco di San Giuliano Terme -: sono grato ai tecnici e ai funzionari della Società della Salute, che hanno seguito tutta l’istruttoria aiutando i comuni a presentare progetti rispondenti ai requisiti del bando di gara, e al lavoro di squadra fatto dagli uffici e dagli amministratori, fondamentale per individuare gli interventi maggiormente necessari per il benessere dei nostri cittadini. Abbiamo messo al centro i bisogni delle persone più vulnerabili in una logica zonale e così facendo siamo riusciti a portare a casa il finanziamento necessario per realizzare tutti i progetti proposti. Grazie davvero a tutti per questo bellissimo lavoro, fondamentale nell’immediato per tante famiglie dei nostri territori, ma anche buona prassi e modello operativo per il futuro”. Di seguito la descrizione dei progetti approvati.

Cascina. Sarà un grande parco in Piazza Nenni, a due passi dalla Scuola elementare “Cipolli”, nella frazione di Sant’Anna. In tutto 235 metri quadrati di superficie in gomma colata per garantire la piena accessibilità a chiunque. Con tanto di percorsi pedonali interni. E ovviamente giochi e attrazioni, a misura di tutti i bambini, e riciclabili al 100%: ci sarà un percorso avventura composto da due stazioni e un’altalena combinata. E poi pannelli musicali e ingranaggi, giochi a molla e multitorre e sagome di coccinella e rana. “Finalmente prenderà forma quel progetto che era da tempo una delle priorità dell’amministrazione comunale tanto da essere stato al centro anche di una mozione approvata in consiglio” dice Giulia Guainai, assessore alle politiche sociali di Cascina e membro dell’assemblea dei soci della SdS.

Vecchiano. Il nuovo parco accessibile nascerà a Migliarino, a due passi da un centro polifunzionale frequentato anche da bambini e ragazzi disabili. Coprirà un’area di circa 140 metri quadrati, tutta in gomma colorata antitrauma, diventando il più grande parco completamente accessibile del territorio comunale. Saranno installati pure una giostra accessibile anche a persone in sedia a rotella e un’altalena ad amaca con seduta da terra per consentire l’accesso a chiunque. Poi giochi a molla, trampolino elastico, accessori da fitness accessibili anche agli sportivi in carrozzina e tavoli inclusivi. “Finalmente anche nel nostro territorio avremo un vero e proprio parco completamente accessabile a chiunque – afferma soddisfatto Lorenzo Del Zoppo, assessore alle politiche sociali di Vecchiano e membro dell’assemblea dei soci della SdS -: è un progetto che avevamo in animo da tempo e che finalmente riusciremo a realizzare grazie anche alla sinergia fra Comune e Società della Salute”.

Pisa. Non è un parco, invece, il progetto approvato al comune capoluogo. Ma è, comunque, d’importanza fondamentale per favorire l’accesso alle ’attività sportive delle persone con disabilità. Perché una delle tante eccellenze del territorio pisano si chiama Club Scherma “Di Ciolo”, la scuola che ha formato alcuni dei più grandi fuoriclasse della padana, sia olimpica che paralimpica e che da sempre è impegnata nella promozione dello sport di base, accessibile a tutti. Il progetto approvato prevede l’acquisto di un pullmino attrezzato per il trasporto di atleti diversamente abili  e di una pedana paralimpica regolamentare oltre a materiale tecnico adattato per gli allenamenti degli schermidori paralimpici. Che, una volta acquistati, saranno assegnati in comodato d’uso gratuito alla scuola Di Ciolo. “Sono felicissima che, tramite la Società della Salute, si possa dare un sostegno significativo ad una delle eccellenze sportive del nostro territorio e, tramite essa, alle persone con disabilità che frequentano la strutture de I Passi – afferma Veronica Poli – assessore alle politiche sociali del Comune di Pisa e membro dell’assemblea dei soci della SdS -: grazie agli uffici della Società della Salute per il lavoro svolto nell’istruttoria del progetto”.