Physical Address

304 North Cardinal St.
Dorchester Center, MA 02124

Nidi comunali, entra il nuovo gestore. L’assessore Munno: «Assicurata la qualità e la continuità educativa del servizio»

Partirà dal prossimo mercoledì la gestione della Cooperativa sociale Aldia per i nidi d’infanzia San Rossore, Isola delle farfalle, San Biagio, Snoopy e Albero verde. La cooperativa, che da anni lavora sul territorio nazionale nell’ambito dei servizi educativi alla prima infanzia, è risultata aggiudicataria all’esito di una procedura di gara per l’affidamento del servizio per gli asili nido a gestione indiretta del Comune di Pisa.

«Il passaggio dal Consorzio che ha gestito gli asili fino a oggi e il nuovo aggiudicatario – ha spiegato l’assessore alle politiche educative Sandra Munno – non è stato facile e ha destato anche qualche legittima preoccupazione nelle educatrici e nelle famiglie dei bambini che frequentano i cinque asili comunali. Nelle ultime settimane ho svolto molti incontri con le une e le altre, assicurando la massima attenzione dell’Amministrazione per garantire stabilità in questo momento di passaggio, delicato, ma ponderato rispetto alle esigenze organizzative che il servizio richiede, operando sempre nell’interesse esclusivo del benessere educativo dei bambini coinvolti».

«Mercoledì, quando le famiglie torneranno a varcare i cancelli degli asili – continua Munno – troveranno le stesse educatrici della scorsa settimana. Delle 47 unità a tempo indeterminato, infatti, 44 hanno accettato il passaggio al nuovo gestore. Il personale a tempo determinato (7 unità) sarà assunto dalla Cooperativa Aldia il 19 aprile. Risulta chiaro che è grazie alla disponibilità di tutte le componenti che è e sarà assicurata la qualità e la continuità educativa del servizio. Abbiamo concentrato nel periodo delle vacanze pasquali gli opportuni adempimenti tecnici, affinché non possa verificarsi alcun disguido nell’accoglienza dei bambini e delle bambine».

«Colgo questa occasione – conclude l’assessore Munno – per condividere l’intento dell’Amministrazione comunale, che investe sulla qualità dei servizi educativi, apportando in questo nuovo appalto miglioramenti, ovvero una maggiore compresenza del personale educativo ed ausiliario e più acquisti di nuovi arredi ed attrezzature.

Alla cooperativa entrante è inoltre richiesta un’aderenza ai valori, ai principi e agli orientamenti pedagogici diffusi nel territorio comunale, in continuità con l’esperienza che avete vissuto finora. L’Amministrazione comunale avrà cura di monitorare l’avvio di questa nuova gestione, accompagnando con risorse e strumenti opportuni, il percorso formativo dei piccoli cittadini di domani».