In un Pala Credit Agricole gremito in ogni ordine di posti l’Etrusca La Patrie fa suo lo scontro in alta quota contro Elachem Vigevano per 67-47, chiudendo per la prima volta nella propria storia al primo posto la regular season in serie B. La truppa di Marchini ha messo sul piatto di bilancia una condizione fisica e mentale ottimale, difendendo molto bene nella propria area facendo morire la palla in mano agli avversari obbligandoli quasi sempre a tiri complicati, San Miniato, soprattutto nella seconda parte chiudendo le linee di passaggio avversarie ha potuto correre in contropiede piazzando il break decisivo a metà della terza frazione che ha permesso di portare nettamente la gara dalla propria parte, gestendo agevolmente il finale concedendo solo briciole alla formazione ospite. Marchini senza il lungo degente Quartuccio ha dovuto fare i conti ben presto con i problemi di falli di Candotto, tuttavia Guglielmi ha fornito un buon contributo alla causa come tutti gli altri giocatori della panchina.

Benites ha trascinato i suoi, oltre ad una prestazione lucida in regia, i suoi strappi sono stati deleteri per gli avversari: i numeri parlano chiaro, 14 punti – Top scorer- insieme a Mastrangelo, 5 assist ed altrettanti rimbalzi, buona la prestazione di Lorenzetti autore di 11 punti. Sull’altra sponda soltanto Gatti e Peroni a tratti hanno tenuto a galla i gialloblù mettendo a segno 13 punti. Andando alla cronaca del confronto, in apertura regna l’equilibrio assoluto nei primi cinque minuti come ampiamente prevedibile. Ben presto San Miniato prova il primo strappo sul 16-10 con un canestro firmato da Capozio. Gli ospiti provano a ricucire lo strappo ma il canestro da tre poco prima della prima sirena di Guglielmi permette ai biancorossi di chiudere la prima frazione sul 24-17.

Nella seconda parte le difese prevalgono sugli attacchi, tuttavia l’Etrusca mantiene il suo vantaggio portandosi a +11 sul 30-19 con un tiro libero segnato da Caversazio, all’intervallo lungo il margine è di otto lunghezze sul 34-26. Alla ripresa del gioco i lombardi aumentano l’intensità in difesa giocando con maggiore velocità in attacco, questo permette loro di cambiare marcia trovando canestri da Gatti e Procaccio portandosi sotto di sole 4 lunghezze con palla in mano, a quel punto però i padroni di casa chiudono di fatto la propria area trovando punti con continuità in attacco piazzando un terrificante parziale di 14-0 nei minuti successivi che gli permette di andare a condurre ad inizio ultima frazione sul 55-39. A quel punto Vigevano non trova la forza di reagire mentre San Miniato sulle ali dell’entusiasmo, sostenuto da un pubblico fantastico festeggia l’ennesima vittoria fra le mura amiche. Domenca iniziano i playoff contro Pontoni Monfalcone.

ETRUSCA LA PATRIE SAN MINIATO 67
ELACHEM VIGEVANO 47
ETRUSCA: Mastrangelo 14, Lorenzetti 11, Emelani Ne, Guglielmi 9, Benites 14, Candotto 2, Caversazio 9, Bellachioma, Capozio 6, Scomparin Ne, Tozzi 2. Coach Marchini
ELACHEM: Ferri, Tagliavini, Radchenko, Procacci 9, Mercante, Giorgi 6, Gatti 13, Spaccasassi, Rossi 2, Khant 2, Peroni 13. Coach Piazza.
ARBITRI: Giuseppe Scarfò di Palmi (RC), Luca Rezzoagli di Rapallo.
PARZIALI: 21-15, 34-25 (13-10), 53-37 (19-12), 67-47 (14-10)