Sabato 21 maggio nell’ambito di Didacta, la più importante manifestazione nazionale dedicata al mondo della scuola e della didattica, è stato presentato il protocollo d’intesa tra l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e la Domus Mazziniana, per la diffusione dello studio della figura di Mazzini e del Risorgimento nelle scuole toscane.

L’iniziativa si inserisce nel programma nazionale delle attività per il 150° anniversario della morte di Mazzini, avvenuta a Pisa il 10 marzo 1872, inaugurato dalla visita del presidente della Camera Roberto Fico alla Domus Mazziniana, di Pisa

Il progetto si propone di far riscoprire la complessa figura di Mazzini, spesso ridotta al ‘santino’ di padre della Patria, attraverso la realizzazione da parte delle scuole coinvolte di elaborati classici, ma anche di prodotti multimediali e di opere artistiche e musicali, ma anche attraverso una riscoperta delle ‘tracce’ risorgimentali presenti sul territorio e nella toponomastica delle città toscane.

Come ha ricordato il Presidente Mattarella “ricordare Giuseppe sollecita una rinnovata riflessione sulle radici della Repubblica e sul suo legame storico con la coscienza unitaria del popolo italiano, sul suo inveramento possibile solo in un contesto di democrazia, di libertà, di uguaglianza dei diritti”.

Una riscoperta che non può non vedere la scuola come protagonista. L’educazione “il pane dell’anima”, per riprendere un’espressione di Mazzini stesso, è infatti la base di tutto il progetto politico mazziniano che addirittura fondò a Londra una scuola per i bambini italiani migrati nella capitale britannica.

L’educazione è il pane dell’anima è proprio il titolo dell’incontro che si è svolto sabato 21 alle 15.30 nell’ambito di Didacta con la partecipazione del presidente nazionale dell’Associazione Mazziniana Italiana Michele Finelli, di Roberto Curtolo dell’Ufficio Scolastico Regionale, di Stefano Bucciarelli, autore di manuali scolastici e membro del comitato scientifico dell’ISREC di Lucca, e di Orsetta Innocenti, docente di Italiano e Storia al Santoni di Pisa e formatrice per l’Educazione Civica. A coordinare l’incontro saranno Shara Ginepri dell’Ufficio Scolastico Regionale e il direttore della Domus Mazziniana, Pietro Finelli