A pochi giorni dal cinquantesimo anniversario della scomparsa di Franco Serantini, che ricorreva lo scorso 7 maggio, il Comune di Vecchiano ne celebra il ricordo con un evento che si svolgerà mercoledì 18 maggio alle 17.30 presso la Biblioteca Antonio Tabucchi di Vecchiano. “Il ricordo dell’anarchico Franco Serantini, barbaramente ucciso da “ignoti” nel carcere di Pisa, serve per scuotere le coscienze dal torpore di quello che possa essere considerato giusto o ingiusto, anche quando ad agire sono le istituzioni e lo Stato che più di ogni altri hanno il compito di proteggere, in ogni situazione, il proprio popolo. Ed è tanto più per noi significativo celebrare il ricordo di Serantini, in tal senso, nel luogo istituzionale del nostro Comune che porta il nome di Antonio Tabucchi, la cui opera letteraria, così come la sua vita, è intrisa di valori quali rispetto della democrazia e del buon vivere civile, principi che molto spesso dobbiamo ricordarci di coltivare, come dimostra anche la storia più recente del nostro Paese”, afferma il Sindaco Massimiliano Angori. “Abbiamo scelto di omaggiare la memoria di Franco Serantini attraverso l’intervento del professor Michele Battini, docente ordinario di Storia Contemporanea e Storia della Politica dell’Università di Pisa che presenterà il suo libro “Andai perché ci si crede. Il testamento dell’anarchico Serantini”, un evento, tra i primi in Italia, organizzato con la liberia La Ghibellina di Pisa, e che vedrà tra gli interventi anche quello di Athos Bigongiali”, aggiunge l’Assessore alla Cultura, Lorenzo Del Zoppo.
“Nel 50 esimo anniversario della morte, tragica e ingiusta, di Franco Serantini, abbiamo deciso di ricordare quella storia e quel periodo con la presentazione di questo bel volume di Battini.
E aggiungo ciò che penso: Serantini fu ucciso dallo Stato due volte, la prima dentro al carcere, la seconda nelle aule di tribunale; e quindi penso che un pezzettino dello Stato, quale è un Comune, il minimo che possa fare è tenere viva la memoria di quella ingiustizia e in qualche modo scusarsi per quello che accadde.
Lo facciamo mercoledì 18 maggio alle 17.30 nella Biblioteca Comunale “Antonio Tabucchi”.

Il programma prevede i saluti istituzionali del Sindaco Massimilano Angori, la presentazione del libro a cura del professor Battini, un dibattito sul volume a cura di Athos Bigongiali e dell’Assessore alla Cultura Lorenzo Del Zoppo. L’iniziativa si svolgerà in base alle vigenti prescrizioni antiCovid19.
Tutti i dettagli su www.comune.vecchiano.pi.it