Attraverso i propri canali social, il capitano del Pisa Robert Gucher, ha detto la sua dopo la finale playoff persa contro il Monza: una dichiarazione d’amore quella rilasciata dall’austriaco alla piazza.
Questo il suo post Instagram:

“Caro Pisa, cari pisani, cari compagni di squadra.
Ho indossato questa maglia per la prima volta 5 anni fa, ho fatto questa scelta perché entrambi eravamo un cumulo di macerie. Quel giorno mi sono promesso che INSIEME tornavamo grandi, lottando e sudando ero sicuro di far ritorno nelle categorie che meritavamo. Abbiamo sfidato squadre anche dal nome difficile, giocato in campi ai limiti del regolamento. Pian piano siamo “risorti”, conquistando la Serie B, l’anno seguente volevamo una salvezza tranquilla ma è stato fatto qualcosa in più che per poco ci portava ai Play Off.
Ci siamo resi conto che era alla nostra portata e quindi in questo campionato l’obiettivo era quello, ma anche questa volta siamo andati oltre. Abbiamo sognato per diverso tempo stando al vertice della classifica che fino all’ultima giornata ci poteva portare direttamente a qualcosa di inimmaginabile. La sfida di ieri è il riassunto di questo campionato. Siamo stati vicinissimi all’ incredibile, la delusione è tanta, per tutti sappiatelo.
Ma se solo penso che io e te, caro Pisa, fino a pochi anni fa eravamo macerie, non posso che essere felice di questo percorso, che spesso non porta alla meta sognata, ma il calcio è questo ed oltre alle emozioni, ci sono anche i risultati che delle volte sono positivi altre volte no.
Oggi, mi sento ancora più di ieri orgoglioso di questa squadra.
Il campionato si chiude, per questo voglio ringraziare tutto l’ambiente, dai tifosi (siate orgogliosi dei miei compagni) alla squadra per quello che avete e abbiamo fatto insieme.

GRAZIE PISA PER QUELLO CHE SEI STATO 5 ANNI FA, QUELLO CHE SEI OGGI, SOPRATTUTTO QUELLO CHE SARAI DOMANI PERCHÈ SO CHE DIVENTERAI ANCORA PIÚ GRANDE!”.