Collaborazione virtuosa tra Azienda ospedaliero-universitaria Senese e Aou Pisana nel rispetto dell’ambiente e con attenzione al risparmio delle risorse. Questo l’obiettivo della donazione di circa 5mila dosimetri per dosimetria personale, non più in uso a Siena, effettuata dall’ospedale Santa Maria alle Scotte in favore dell’Aoup, grazie al lavoro svolto dall’Unità operativa di Fisica sanitaria dell’Aou Senese, diretta dal dottor Fabrizio Banci Buonamici, e l’omologa struttura complessa dell’Aou Pisana, diretta dal dottor Antonio Claudio Traino.

«È un’iniziativa che punta al risparmio di risorse, con massima attenzione all’ambiente, riducendo i costi di smaltimento per l’Aou Senese e di nuove acquisizioni per l’Aou Pisana – spiega Antonio Barretta, direttore generale dell’Aou Senese -, con un vantaggio derivante dalla sinergia tra aziende sanitarie del Servizio sanitario regionale, un esempio concreto anche per le altre aziende».
«Ringraziamo l’Aou Senese per questa donazione che recepisce appieno il concetto di ‘sistema’ quando si parla di servizio sanitario regionale integrato, dove ognuno fa la sua parte in una rete che si allarga e si restringe a seconda delle necessità – dichiara il direttore generale dell’Aoup, Silvia Briani -. Le due aziende ospedaliero-universitarie sono simili per tanti aspetti e diverse per altri ma il tratto comune è sicuramente il ruolo ricoperto all’interno delle rispettive aree vaste, con le quali il legame è di forte sinergia. Questo dei dosimetri è un esempio concreto di sinergia trasversale che ci fa estremamente piacere».
«I dosimetri, che sono dispositivi usati per determinare l’esposizione individuale alle radiazioni ionizzanti, sono stati donati all’Aou Pisana nell’ambito del proficuo rapporto di collaborazione tra le due Fisiche sanitarie che si estende anche ad altri settori di attività – spiega il dottor Banci Buonamici –. La nostra azienda ha cambiato il sistema di lettura e, conseguentemente, è stata cambiata anche l’intera dotazione di dosimetri in quanto le card non sono più leggibili sul nuovo; il sistema sostituito è in uso a Pisa che potrà così beneficiare delle attrezzature».
«Grazie alla donazione da parte dell’Aou Senese, il servizio di dosimetria personale dell’Aou Pisana ha la possibilità di integrare la propria dotazione – conclude il dottor Antonio Claudio Traino -. Questo porta, come già ribadito, ad un miglioramento del servizio fornito ai lavoratori di Aoup ottimizzando in questo modo risorse del Servizio sanitario regionale. Si tratta di una delle manifestazioni tangibili di un rapporto collaborativo tra le strutture di Fisica sanitaria delle due aziende che va avanti da anni e che si estrinseca nella messa in comune di procedure operative nell’ambito della radioprotezione e non solo. Un grazie va quindi alle direzioni aziendali che si sono adoperate fattivamente per utilizzare i dosimetri in esubero dell’Aou Senese in modo intelligente».