Si è svolta oggi l’Assemblea delle società appartenenti alla Lega Serie B.

In apertura di seduta il presidente Mauro Balata ha dato un ‘caloroso’ benvenuto alle nuove società che parteciperanno al prossimo campionato che vedrà una capillare distribuzione territoriale nel Paese “unito anche dal punto di vista calcistico”.

E’ stato poi approvato all’unanimità il budget per la stagione 2022-2023: un budget ancora una volta contraddistinto da un’ottimizzazione dei costi, da un miglior efficientamento delle risorse e da nuovi investimenti finalizzati alla generazione di ricavi. Un budget che, nell’interesse delle società, per la prima volta viene presentato in anticipo di alcuni mesi rispetto al passato e che sarà continuamente monitorato, a tutela dei club, durante la stagione.

Sempre all’unanimità è stata poi adottata una rilevazione strumentale innovativa e oggettiva per la valutazione dei terreni di gioco che, come ha ricordato Balata sono “il biglietto da visita per il club, sia dal punto di vista televisivo che per il pubblico, e costituisce una tutela per la salute degli atleti oltre che una garanzia di spettacolarità del gioco”.

Confermate infine le cinque sostituzioni per gara e il format playoff e playout già in vigore nelle ultime stagioni. Per quanto riguarda il Campionato Primavera 2 sono stati inoltre definiti, secondo criteri geografici, i due gironi da 16 squadre che racchiuderanno le 32 protagoniste della prossima stagione.