Nella tarda mattinata di giovedì, appena sceso dall’aereo, un cittadino albanese di 27 ha trovato ad attenderlo una pattuglia dell’Ufficio della Polizia di Frontiera dell’aeroporto Galileo Galilei che, dopo averlo fermato, lo ha accompagnato nei propri Uffici per accertamenti.
L’uomo, giunto in Italia da Tirana intorno alle ore 13, è risultato colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia lo scorso mese di maggio, a seguito di condanna definitiva per il reato di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. I fatti risalgono all’agosto del 2008, quando gli uomini della Squadra Mobile di Perugia trovarono il giovane in possesso di cocaina e di un ingente somma di denaro.
L’uomo è stato arrestato ed associato alla Casa Circondariale di Pisa; dovrà scontare 2 anni e 8 mesi di reclusione.