Lo storico Tiro a Segno di Pisa torna alla ribalta nazionale con
l’organizzazione del Trofeo Città di Pisa, in collaborazione con Opes – Br
Italia, 140 tiratori ca. selezionati in 5 gare coordinate in tutta italia,
si sfiderano nelle categorie internazionali di Bench Rest, Carabine in 3
categorie a “fuoco” calibro 22Lr sulla distanza dei 50m e 2 categorie ad
aria compressa (PCP) sulla distanza di 25m. Meticolosa la preparazione di
questa finale da parte della presidentessa Donata Guidi affiancata da
Cristina Fratianna e Claudio Bottegoni, data l’importanza della posta in
palio, non solo i titoli nazionali BR italia, ma questo Trofeo Città di Pisa
vale come gara ranking di qualificazione ai campionati Europei ERABFS,
previsti per il 2023 a Plzen in Repubblica Ceca. Il programma prevede per
Sabato 2 luglio le categorie Rimifire: Unlimited, Light Varmint e Sporter, e
Domenica 3 luglio le categorie A.C: Heavy Varmint Air 27j  e Light Varmint
Air 16j.


Significativa la presenza in finale dei tiratori pisani; in Light Varmint:
Riccardo Poggianti, Flavio Chini, Dino Niccolini, Roberto Magherini, Michele
Niccolai, Luciano Viviani (BR Cascina), Francesco Mazzantini, Edoardo Masini
(BR Pontedera). In Sporter: Aronne Biagi, Michele Niccolai (2° nel 2021),
(Br Cascina) e Alessandro Matteoli (3° nel 2020), (BR Pontedera). In
Unlimited: Luciano Viviani (BR Cascina). In Light Varmint Air:  Riccardo
Poggianti, Michele Niccolai (BR Cascina) e Alessandro Matteoli (BR
Pontedera).


Ma tantissimi sono i tiratori di valore presenti a partire dal campione del
Mondo Unlimited, Giovanni Ricci Maccarini, e dai plurititolati Michele
Galati e Walter Pieretti (BR Bergamo), Emilio Pecora, Santo Dibennardo (BR
Sicilia), Walter Botta, Danilo Chiesa,  ed i decani Oreste Roveda e Aroldo
Cera (BR Nord), non potrà difendere il titolo in Sporter, Giuseppe “Lucio”
Crespi scomparso prematuramente la scorsa settimana.
Buone possibilità in aria compressa anche per i Pratesi Marco Pagnini e
Marco Buono, la formula prevede consistenti buoni premio per i primi 5
classificati e per le prime 3 squadre.


Per il TSN Pisa è un ritorno alle origini, dopo aver ospitato nel 2021 le
finali dei campionati Italiani UITS di Bench Rest a 25m e 50m, Opes BR
Italia torna nel poligono dove sono state sperimentate quasi tutte le
discipline di carabina “tiro seduto” praticate attualmente. Armi a colpo
singolo, dedicate alla massima precisione, a 25m il “dieci” è di 2mm a 50m è
di 6mm, assolutamente non adatte alla difesa personale, il motto è: non
chiamateci cecchini, foriamo solo cartoncini.