Si è tenuta giovedì 21 luglio scorso l’assemblea regionale degli eletti e degli attivisti del Movimento 5 Stelle, riuniti in modalità telematica per coordinarsi in vista delle imminenti elezioni politiche. La campagna elettorale vedrà la compagine toscana del M5S compatta a fianco di Giuseppe Conte, solidamente ancorata ai capisaldi del suo programma: equità sociale, tutela del lavoro e dei lavoratori, sanità pubblica e gratuita, ambiente e beni comuni. Presenti all’appuntamento il vicepresidente M5S Riccardo Ricciardi, l’ex Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, i senatori Laura Bottici e Gianluca Ferrara e il deputato Luca Migliorino. L’assemblea era stata indetta da Irene Galletti, coordinatrice regionale e capogruppo in Consiglio Regionale del Movimento 5 Stelle per la Toscana.

Nel suo discorso introduttivo, Galletti ha ribadito con forza quanto affermato dal Presidente Giuseppe Conte: “Quei nove punti programmatici scritti nero su bianco hanno dato voce alle istanze di milioni di italiani che in questo momento stanno affrontando un momento di grande difficoltà. Disprezzare quel grido di aiuto è stata un’offesa a queste persone, non al Movimento 5 Stelle che se ne è fatto portatore” chiarisce. “ Adesso la narrazione comune ha scatenato un’offensiva senza precedenti verso la nostra comunità politica, con il chiaro scopo di dissimulare i veri responsabili non solo di questa crisi di governo, ma anche quella sociale in corso. Sappiano che ci troveranno pronti a replicare a ogni falsità, forti della giustezza della causa che sosteniamo e dei centinaia di messaggi che stiamo ricevendo dai cittadini in queste ore a sostegno del Presidente Conte e del Movimento 5 Stelle.”

Dopo una ricognizione della nuova struttura organizzativa territoriale, la coordinatrice per la Toscana e capogruppo in Consiglio regionale ha chiamato a raccolta tutte le forze disponibili nel corso di un’assemblea partecipata e decisa a riportare i temi dei diritti sociali e del sostegno a una popolazione sfiancata da due anni di pandemia e per ultimo le conseguenze del conflitto in Ucraina.

Nella seconda parte della serata tutti i parlamentari Cinquestelle eletti in Toscana si sono confrontati con l’assemblea, che ha rinnovato loro sostegno e fiducia, preparandosi alla tornata elettorale che li attende.