Nella serata di giovedì, a seguito di ordinanza specifica emessa dal Questore veniva effettuato un servizio di controllo del territorio al fine di contrastare il persistente spaccio di sostanze stupefacenti in zona Stazione e limitrofe. Il servizio vedeva impegnate pattuglie della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza con l’ausilio un’unità cinofila antidroga. Gli operatori procedevano al controllo di vari extracomunitari sotto i portici di viale Gramsci, e nello specifico di un cittadino senegalese con a carico numerosi precedenti specifici. In esito ad un controllo approfondito, visto che il soggetto veniva insistentemente punto dal cane antidroga della Guardia di Finanza, il soggetto veniva tratto in arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, in quanto trovato in possesso di 23 grammi di sostanza del tipo hashish. Dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Questura è comparso in giudizio venerdì mattina alle 12, dove il giudice ha convalidato l’arresto, disposto a seguito di richiesta dei termini a difesa nuova udienza nel merito per il 12 settembre e applicato allo spacciatore la misura cautelare del divieto di dimora in provincia di Pisa.