A un mese esatto dall’evento è iniziata la campagna di informazione della 67^ edizione della Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, la manifestazione di rievocazione storica, nata sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica.

In alcuni punti della città, infatti, sono stati collocati i totem di promozione, in alcuni casi accompagnati dalla riproduzione del galeone pisano per invitare turisti e pisani a scattarsi una foto ricordo da socializzare con la scritta #Regatarepubblichemarinare2022. Sarà poi possibile collegarsi tramite un QRCode a un indirizzo web per partecipare a un gioco che con semplici domande invita alla scoperta delle curiosità della Regata. Intanto, sui i Social del Comune di Pisa e di Pisa Turismo è stato pubblicato il primo Post della campagna digitale che proseguirà per tutto il mese, mentre nei prossimi giorni è pianificata la campagna affissioni in città e nel territorio circostante.

La 67^ edizione è doppiamente straordinaria in quanto è la prima volta nella storia della Regata di una regata settembrina e di una doppia edizione nello stesso anno. La scelta era stata presa nella primavera scorsa dal Comitato generale delle Antiche Repubbliche, composto da tutte le quattro città, Pisa, Amalfi, Genova e Venezia, per recuperare l’edizione del 2020 rinviata a causa della pandemia. Nel giugno scorso si è tenuta l’ultima regata ad Amalfi, vinta dal galeone dei padroni di casa.

Il programma Nel corso della giornata di domenica 11 settembre è prevista la sfida remiera sull’Arno nella distanza dei duemila metri tra i quattro equipaggi in rappresentanza di ciascuna delle Repubbliche. L’appuntamento sarà preceduto dal Corteo storico, durante il quale sfileranno sui Lungarni i figuranti chiamati a rievocare momenti e personaggi della storia di ciascuna Repubblica.

La storia La Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, nasce ufficialmente nel 1955 con lo scopo di celebrare le imprese e la rivalità tra le più note Repubbliche marinare italiane: Amalfi, Genova, Pisa e Venezia. La prima edizione si tenne proprio a Pisa il 1 luglio 1956, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giovanni Gronchi. L’idea di un evento che ricordasse le vicende delle quattro potenze marinare del Medioevo nacque verso la fine degli anni ‘40 del Novecento grazie alla intuizione del cavaliere pisano Mirro Chiaverini, che propose il suo progetto alle municipalità delle altre tre città affinché partecipassero. La prima riunione congiunta si svolse nelle sale del Comune di Pisa il 9 aprile del 1949. Finalmente il 10 dicembre 1955 venne firmato ad Amalfi l’atto costitutivo che sancì la creazione dell’Ente organizzativo della Regata storica. A Genova si svolse una prova sperimentale, mentre le imbarcazioni vennero costruite dalla Cooperativa Gondolieri di Venezia e varate il 9 giugno 1956 sulla Riva dei Giardini Reali. La prima edizione della Regata si svolse, infine, a Pisa il 1 luglio dello stesso 1956, con la vittoria di Venezia.
Comune di Pisa