Sopralluogo al Centro residenziale “Matteo Remaggi” di Cascina da parte del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Diego Petrucci, del capogruppo Fdi a Cascina Paolo Lazzerini e del dirigente provinciale Fdi Sauro Giuntini.
“Il centro residenziale Remaggi è un esempio virtuoso, da un punto di vista di organizzazione interna, perché l’ex giunta di Centrodestra di Cascina decise di fare un’operazione in controtendenza, internalizzando tutti i dipendenti ad oggi assunti, con contratto degli enti locali, dalla struttura stessa. 
Grazie al bilancio risanato, l’ex amministrazione di Centrodestra ha potuto evitare l’esternalizzazione dei servizi della struttura. La situazione del contesto regionale è, invece, assolutamente diversa da quella del centro di Cascina, si va sempre più verso un’esternalizzazione dei servizi, per cui gli infermieri, che ad esempio faranno i prelievi biologici, nei prossimi mesi non saranno più dipendenti del servizio regionale ma saranno persone a partita Iva con convenzioni con le cooperative. Si cerca di risparmiare, anziché ottimizzando le spese, contraendo diritti e salari dei lavoratori” dichiara Petrucci.


“Quella delle Rsa e centri anziani è una sfida per i prossimi 20 anni, dipenderà da quanto il pubblico investirà in questa sfida. L’aspettativa di vita si allunga e sempre di meno le famiglie sono in grado di poter assistere i propri anziani. Nei prossimi anni tante persone, non necessariamente bisognose di cura e assistenza, potranno decidere di vivere in strutture residenziali condividendo spazi e attività comuni e non rimanendo in casa da soli con la badante. Per questo motivo c’è bisogno di un’attenzione particolare a questo tema” .spiega Petrucci.

“Sono soddisfatto di questo sopralluogo istituzionale al centro residenziale di Cascina. Si avverte la necessità di un maggior coinvolgimento del Comune nella struttura, una maggiore attenzione di tutte le forze politiche del territorio. Fratelli d’Italia c’è e risponderà sempre presente” dichiara Lazzerini.