Come ogni anno, Anima Mundi ha bandito il suo concorso internazionale di composizione sacra: vincitore del premio l’italiano Paolo Furlani, che ha così aggiunto a un catalogo già ricco e importante un’Ave, o Maria per coro di voci bianche, viola solista, due violini, violoncello e organo, della quale ascolteremo la prima esecuzione assoluta martedì 20 alle 21,00 in Cattedrale. Il concerto, che impegnerà il Coro delle Voci bianche del Festival Puccini e il Coro di Voci bianche dell’Istituto Arcivescovile Santa Caterina di Pisa, l’organista Umberto Cerini e il Quartetto Alkedo, comprenderà anche pagine di Arvo Pärt, Anton Bruckner e Wolfgang Amadeus Mozart.

Paolo Furlani è diplomato in clarinetto, musica corale e composizione al Conservatorio di Venezia e in strumentazione per banda al Conservatorio di Parma. È inoltre diplomato in pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia, città in cui vive. Autore di dodici opere liriche e di musica sinfonica e da camera, insegna composizione al Conservatorio “Cherubini” di Firenze.

Nato dal desiderio di alcuni vecchi amici e colleghi di tornare a suonare insieme dopo il difficile periodo dell’emergenza pandemica, il Quartetto Alkedo (Gabbiano) prende il nome dalla celebre nave romana custodita nel Museo delle Navi Antiche di Pisa. Nelle loro scelte di programma prediligono lavori non convenzionali, al di là del repertorio quartettistico più classico, eseguendo, come nel presente concerto, brani quali la trascrizione per archi del Tantum ergo di Bruckner o la nuovissima Ave, o Maria di Paolo Furlani.

Divenuto formazione stabile a partire dal 1997 sotto la direzione di Susanna Altemura, il Coro delle Voci Bianche del Festival Puccini è arrivato a essere composto da 90 bambini e ragazzi dai 3 ai 15 anni. Partecipa alle produzioni liriche, i concerti e le manifestazioni musicali legate alla programmazione del Festival Puccini di Torre del Lago.

Costituito nel 2018 sotto la guida di Alessandra Cavallini come coro di formazione scolastica della Scuola Primaria Paritaria, il Coro di voci bianche dell’Istituto Arcivescovile Santa Caterina di Pisa è attualmente composto da circa 40 elementi tra bambine e bambini.

Il pubblico di Anima Mundi ha avuto la possibilità di sostenere, attraverso libere offerte, alcuni progetti di solidarietà e assistenza sul territorio. L’iniziativa è stata promossa dall’Arcidiocesi di Pisa-Caritas Diocesana che intende ringraziare tutti coloro che, con grande generosità, hanno sostenuto i progetti proposti.

L’iniziativa associata a questa sera è “Mense dei poveri”. Sono stati 37375 mila i pasti nel 2021. 584 le persone diverse che ne hanno usufruito. Sono i numeri di una povertà radicale, segno concreto che ci sono individui nel nostro territorio che non hanno neppure l’essenziale per sopravvivere. La mensa del Cottolengo, l’unica rimasta sempre aperta da marzo 2020, ha raggiunto il picco di 126 presenze giornaliere. Un servizio totalmente a carico della comunità ecclesiale che ci permette di farci prossimi alla vita resa ultima e risponde all’invito di Gesù ‘date loro VOI STESSI da mangiare’.

La rassegna Anima Mundi è organizzata come sempre dall’Opera della Primaziale Pisana, con il contributo della Fondazione Pisa e il patrocinio del Comune di Pisa

Il concerto avrà inizio alle 21:00.

Le prenotazioni online sono esaurite. A partire dalle ore 18 del giorno di concerto, i biglietti rimasti e non ritirati saranno messi in distribuzione solo presso la biglietteria.