Cantautrice eclettica, a volte ironica, altre aggressiva, travolgente, melodiosa, dolce. Qualcuno la definisce una “fantasista della musica”. Teresa Plantamura salirà sul palco del Giardino La Nunziatina di Pisa sabato 3 settembre (ore 20,30), con Davide Bellazzini, per l’atteso live dedicato al progetto musicale, culturale e sociale Parole Liberate.

Parole Liberate parte con un bando creato dall’omonima associazione di promozione sociale ed emanato dal Ministero della Giustizia. Si propone ai detenuti di scrivere un testo che diventa canzone grazie al contributo di importanti artisti della scena musicale italiana, come la Plantamura, che ha partecipato al progetto nel 2022 realizzando un brano dell’album e prendendo parte ai relativi concerti e a varie iniziative collegate. L’album nato da Parole Liberate è stato pubblicato dall’etichetta Baracca & Burattini con distribuzione digitale The Orchard (Sony Music), come il nuovo album della cantautrice che uscirà a dicembre.  

Teresa Plantamura è un’artista che gioca con i suoi strumenti musicali, con vari sound, con motivi conosciuti e rielaborati con piacevole stravaganza, con la sua voce calda, che modula con estrema padronanza, stimolando suggestioni che arrivano da ogni latitudine del globo musicale. Cresce a Massa dove tutt’oggi vive, anche se restano in lei molto forti e profondi i legami con la sua terra d’origine, la Puglia, regione di grandi tradizioni e folklore. Dopo l’uscita del suo primo album dal titolo L’Arca dell’Angelo, entra a far parte del management di Baracca & Burattini di Paolo Bedini che ha prodotto, in passato, i tour italiani di The Smiths, Nick Cave, Joe Strummer, Soundgarden, etc e poi management di Csi, Marlene Kuntz, Ustmamò, Yoyo Mundi, nonché etichetta discografica per Baustelle, Virginiana Miller, Ferretti-Sparagna ed altri. Tra i tanti live ricordiamo quelli al festival Metarock Pisa, Metapollege Massa e Revolution Camp, il più grosso  raduno degli universitari italiani. Significative anche le partecipazioni alla più importante rassegna dedicata alla chitarra acustica l’Acoustic Guitar Village e a prestigiose fiere dedicate alla liuteria e strumenti musicali quali Cremona Mondomusica e NAMN a Los Angeles. Ha aperto i concerti di Levante e Max Gazzè ed ha diviso il palco con artisti di varia estrazione e differente fama.