Cinquanta ragazze e ragazzi da tutta la Toscana hanno partecipato all’iniziativa organizzata a San Rossore nell’ambito del progetto di servizio civile universale “Noi che abbiamo un mondo da cambiare”. Gli stessi giovani che stanno prestando servizio civile per l’Ente Parco hanno organizzato per i loro colleghi una mattina dedicata all’educazione e alla consapevolezza ambientale.

Dopo i saluti iniziali in Sala Gronchi con il presidente del Parco Lorenzo Bani ed il direttore Riccardo Gaddi, che hanno sottolineato l’importanza del coinvolgimento e dell’interesse dei giovani, ed in generale di tutti i cittadini, rispetto a questi temi, la mattina è entrata nel vivo con un’esperienza di orienteering tra i sentieri della Tenuta. Lungo quattro percorsi ad anello, uno per gruppo, i partecipanti guidati dal personale del Parco hanno risolto quiz e cruciverba per poter proseguire ed arrivare a destinazione. Alla fine i ragazzi hanno condiviso le loro considerazioni sottolineando l’importanza di vivere la natura rispettandola.