L’organizzazione del servizio di recapito sul territorio e la corretta individuazione degli indirizzi dei residenti sono solo alcuni dei temi affrontati oggi nell’incontro che si è svolto, in un clima cordiale e collaborativo, tra l’amministrazione comunale di Pontedera e Poste Italiane, nelle persone del sindaco Matteo Franconi e dott. Paolo Pinzani, responsabile affari istituzionali area centro nord, dott. Lorenzo Nuzzi, responsabile area manager Toscana e della Dott.ssa Paola Cardone, responsabile qualità macro area centro nord.

Ringrazio Poste che ha risposto celermente alla mia richiesta di chiarimenti dando disponibilità a questo incontro” – ha dichiarato il primo cittadino Matteo Franconi. “I rallentamenti registrati nel periodo estivo in alcune zone sono ormai superati e il servizio di recapito è oggi regolare. Colgo l’occasione per ricordare a tutti i cittadini una maggiore collaborazione per facilitare il lavoro dei portalettere in futuro”.

L’efficacia della consegna della posta, infatti, dipende da una serie di fattori quali la presenza di un’adeguata toponomastica, dalla corrispondenza che deve riportare l’indicazione completa e corretta di indirizzi e numeri civici, dall’installazione all’esterno delle abitazioni di cassette accessibili su cui devono essere indicati i destinatari domiciliati. L’assenza totale o parziale di tali condizioni puoi incidere inequivocabilmente sulla qualità del servizio generando rallentamenti, soprattutto nelle occasioni in cui il portalettere titolare è sostituito da personale che ha una conoscenza minore del territorio e dei residenti.