Il Comune di Pisa premia le giovani eccellenze delle scuole pisane. Mercoledì 28 settembre al Museo delle Navi Antiche di Pisa si è tenuta la cerimonia di premiazione degli studenti neodiplomati più meritevoli, con la consegna del riconoscimento ai ragazzi delle scuole cittadine che hanno conseguito la votazione di 100 e lode agli esami di maturità dell’anno scolastico 2021-22. A condurre l’appuntamento, organizzato dall’assessorato alle politiche scolastiche ed educative del Comune di Pisa, l’assessore Sandra Munno che ha accolto e consegnato un attestato di merito e un premio a ciascun studente, 30 in tutto, alla presenza di autorità, insegnanti, dirigenti scolastici e familiari dei ragazzi premiati. Alla cerimonia ha partecipato il sindaco di Pisa Michele Conti, il Rettore dell’Università di Pisa, Paolo Mancarella e il direttore del Museo delle Navi Antiche, Andrea Camilli.

“Voglio congratularmi con voi – ha detto il Sindaco Conti salutando gli studenti – per gli eccellenti risultati che avete dimostrato, ma voglio estendere i miei complimenti a tutti i vostri compagni che hanno raggiunto l’importante traguardo della maturità. Abbiamo voluto premiare in maniera simbolica i ragazzi che più si sono impegnati e distinti, perché Pisa ha bisogno di queste eccellenze: siamo una città universitaria di antica tradizione, con due scuole di eccellenza e centri di ricerca importanti in tutto il mondo, una città che vi consentirà di proseguire un percorso universitario importante. Dovete essere fieri dei risultati dovuti alla vostra determinazione, ma anche al grande sostegno che le vostre famiglie e la scuola non hanno fatto mancare. Quando la scuola, gli insegnati, gli studenti, le famiglie rappresentano insieme una comunità unita e forte, che agisce a sostegno di tutti i ragazzi, aiutando ciascuno a tirare fuori il meglio delle proprie capacità, arrivano i risultati più importanti e belli, che ci piace condividere e festeggiare a nome di tutta la città.”  

“È sempre una grande emozione – ha dichiarato l’assessore Munno – consegnare oggi questi premi ai ragazzi che rappresentano le giovani eccellenze della nostra città, ragazzi che credono fermamente in quello che fanno e ci mettono tutta la loro passione. Sono stati per voi tre anni durissimi, segnati prima dalla pandemia e poi dalla guerra, che, se pur lontana, anche a Pisa ha visto arrivare molti ragazzi e famiglie in fuga dall’Ucraina. Le nostre scuole, con la solidarietà di tutti voi studenti, si sono strette intorno a questi giovani per garantirgli ospitalità e diritto allo studio. Sono stati anni difficili ma ricchi di insegnamenti, che vi hanno aiutato a crescere e rafforzato nella vostra determinazione e passione. Continuate e credere sempre in quello che fate. Ringrazio il Rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella per la sua presenza, i dirigenti scolastici, gli insegnanti, le famiglie e il direttore del Museo Camilli che ci ha generosamente ospitato.”

Questi i nomi dei 30 ragazzi pisani premiati per aver conseguito la votazione di 100 e lode:

Istituto Galieli – Pacinotti: Alessia Bertolini (Liceo Galilei), Irene Graceffa, (Liceo Galilei), Lorenzo Malasoma (Liceo Galilei), Lisa Wu (Pacinotti), Elena Fischi (Pacinotti), Caterina Conti (Pacinotti)

IPSAR Matteotti: Mattia Bagnoli

Liceo Statale Carducci: Carlotta Cecchini, Sara Landucci, Sofia Milani, Vittoria Staderini, Anna Latini, Alessio Romoli, Marco Scaramelli

Liceo Scientifico Dini: Silvia Allamandri, Lavinia Braito, Gabriele Cini, Martina Di Vincenzo, Francesca Ferragina, Ludovica Vittoria Finelli, Luca Guerrini, Eleonora Landi, Pietro Maria Niccolini, Giacomo Pannocchia, Daria Pasqualetti, Federico Virgili, Federico Volpe

Liceo Artistico Russoli: Selene Porcaro, Gaia Bionda

Liceo Scientifico Buonarroti: Giulia Crongaletti

Oltre all’attestato, agli studenti è stato donato in premio un abbonamento alla stagione di prosa (incluso anche uno spettacolo di danza) del Teatro Verdi e il libro “Il Cinema a Pisa”. Ad ogni dirigente scolastico è stato invece donato il libro “Pisa Itinerari”. Insieme ai 30 studenti, un premio speciale è stato consegnato a Nicola Gualerci, ex studente pisano di eccellenza, per la sua preziosa collaborazione con il Comune e l’Università di Pisa nel progetto che ha visto la donazione della rivista “Archeologia Viva” alle scuole superiori pisane.

A chiudere la giornata, un momento di grande commozione con la consegna del premio speciale ai genitori di Olmo Bistrot, lo studente del Liceo Classico Galilei venuto a mancare proprio lo scorso anno, che compagni di scuola, insegnanti di sostegno, docenti e famiglia, insieme alla dirigente scolastica Gabriella Giuliani, hanno voluto ricordare con forte affetto, a testimonianza del grande insegnamento che Olmo, studente con disabilità, ha lasciato nel cuore di tutta la comunità scolastica che lo ha conosciuto, accolto e che si è stretta intorno a lui e alla sua famiglia.