Il Pontedera era pronto per poter finalmente esordire in campionato contro il Novara, un avversario che fra l’altro evocava ricordi dolci soprattutto per coloro che non sono più giovanissimi: il 7 giugno del 1990 i granata guidati in campo da Alessandro Caponi (padre dell’attuale capitano Andrea) trascinò i granata ad una salvezza nello spareggio salvezza. Al di là dei ricordi era importante per i granata iniziare questa stagione, in settimana il collegio di garanzia del Coni aveva confermato il format della serie B a 19 squadre, poi finalmente erano arrivati i gironi e i calendari. Poi questa mattina il TAR del Lazio ha dato ragione alla Pro Vercelli anche a Novara, Catania, Robur Siena, Ternana, annullando la precedente sentenza e rimandando la decisione alla camera di consiglio del 9 ottobre.  La Lega Pro, di fronte al fatto compiuto è stata costretta a rimandare le cinque partite compreso anche quella dei granata. Il presidente Gabriele Gravina ai colleghi di TuttoC.com ha dichiarato: “Cinque partite non si disputeranno in attesa di decisioni altrui, Ancora una volta ci tocca pagare un prezzo molto alto: diversi soggetti hanno ribadito a più riprese che la decisione di una B a 19 con determinate modalità non avrebbe comportato problemi per nessuno, questa è la dimostrazione della loro grande miopia. Siamo a metà settembre e ancora continuiamo a parlare di rinvii, ricorsi e sentenze. L’auspicio è che gli organi giudicanti sportivi accelerino, altrimenti è possibile che questi 5 club non scenderanno in campo fino a quella dataAnche oggi mi tocca chiedere scusa per colpe che non ho. Per quanti mesi dovrò continuare a farlo? E penso ai tifosi e alle società stremati da tutto questo, agli accordi televisivi sottoscritti da tempo e a tutte le problematiche che continuano a crearsi giorno dopo giorno”.

Davvero un ulteriore giornata nera per il calcio, dopo un estate per molti versi priva di un senso logico. La truppa di Ivan Maraia quindi rimanda il proprio esordio ufficiale al prossimo weekend, quando farà visita (non sappiamo in quale data e orario) al Piacenza, a ben due mesi di distanza dall’ultimo impegno ufficiale sul campo della Ternana. Non è questo il calcio che ci piace…