Era stato appeso al balcone del Comune in occasione della cena sul Ponte di Mezzo dall’ex sindaco Filippeschi lo striscione rosso “Verità per Regeni“, lo studente morto in circostanze ancora da scoprire al Cairo nel 2016, ma poi era stato tolto dalla nuova amministrazione suscitando polemiche. Proteste subito spente dal sindaco Conti che ne ha spiegato il motivo legato all’addobbo della facciata del palazzo in occasione del Gioco del Ponte.  Ieri lo striscione conteso è tornato al suo posto.