Tramite il proprio profilo Facebook il sindaco di  Pontedera Simone Millozzi rende noto che durante il consiglio comunale di ieri è stato approvato il piano di recupero richiesto mesi fa da un  gruppo di famiglie facenti parte della cooperativa “Casa degli alberi”, il cui fine è quello di creare una Cohousing. Le sei famiglie hanno acquistato una porzione di terreno immerso nel verde, ma situato alle porte di Pontedera vicino la frazione La Rotta, dal quale hanno deciso di realizzare un piccolo borgo di case in legno. Ma che cos’è una “cohousing”: è un modo di coabitazione intenzionale dove alcune famiglie si uniscono per vivere si dentro unità abitative separate ma con molti spazi in comune dove potranno condividere  alcune attività come la lavanderia, i giochi per bambini, biblioteca , garage e laboratori vari, agevolando così la socializzazione ed andando anche a risparmiare notevolmente su alcuni costi di gestione familiare.

Queste le parole del primo cittadino:

Sono davvero contento del “primo” progetto di cohousing approvato dalla città, dopo un bel percorso di partecipazione nato e sviluppato da alcune famiglie residenti nel nostro territorio!!! Un progetto di “rigenerazione urbana”, di sostenibilità ambientale, sociale e economica. Un progetto di condivisione di spazi e luoghi comuni, con orti sociali e agricoltura sociale a disposizione dell’intera collettività. Un progetto “innovativo” e per certi versi “rivoluzionario”, che valorizza la condivisione, le relazioni sociali e l’aggregazione e che può diventare un modello di “nuova e qualificata” residenza. Ci saranno anche degli spazi a disposizione della comunità e delle scuole cittadine!!! Bravi!!!”

 

Foto tratta dal sito cooperativa Casa degli Alberi