Abbiamo fatto un primo tempo sicuramente ordinato in cui non abbiamo concesso il palleggio all’Arezzo perché sapevamo che loro erano forti sotto quest’aspetto. Nella ripresa forse abbiamo fatto un pochino peggio ma abbiamo avuto veramente tante grandi occasioni per vincerla, questa è stata la classica partita che potevamo vincere ma che onestamente in alcuni frangenti potevamo anche perdere. Abbiamo sofferto la loro fascia destra fatta di grande esperienza, gli ultimi 10 minuti però con l’orgoglio per poco non la vincevamo. A mio parere abbiamo fatto un’ora bene, poi una ventina di minuti di blackout causa anche condizione fisica bassa, e poi per poco sullo slancio stavamo per vincerla, peccato.”

La difesa ha fatto bene, nel secondo tempo correvamo male in alcuni parti. Abbiamo avuto una settimana complicata con vari elementi del centrocampo che avevano sofferto qualche problemino fisico e questo si è visto nella ripresa quando facevamo fatica a riprendere il pallone. Zammarini ieri sera era febbricitante, forse ho sbagliato io a schierarlo ma mi sono fidato di lui. L’Arezzo ha palleggiato più di noi ma noi anche in attacco abbiamo fatto bene, chi è entrato mi ha dato risposte positive e sono contento. Posso contare su giocatori veri, prendiamoci sto punto che potrà essere importante per il futuro.”