La presentazione del match

Dopo le prime due gare casalinghe il Pisa esordisce anche in trasferta sull’ostico campo del Piacenza dove la vittoria manca da ben 49 anni, i nerazzurri hanno conquistato 4 punti nelle prime due uscite mentre il Piacenza ha vinto entrambe le proprie gare contro Pontedera e Gozzano.

La Cronaca

Primo Tempo

Parte bene il Pisa che già al 4′ ha una grossissima occasione con Moscardelli che scarta bene Fumagalli ma che poi sbilanciato calcia malamente alto sprecando una buona occasione. Con il passare dei minuti però è il Piacenza a prendere in mano le redini del gioco anche senza creare occasioni da segnalare. La massima spinta biancorossa viene premiata al 30′ quando Marotta lancia Della Latta davanti al portiere ma Buschiazzo decide di entrare (forse fuori area) e fare così fallo da ultimo uomo, per l’arbitro è rigore più espulsione.

Dal dischetto Romero non sbaglia spiazzando Gori e portando così il Piacenza in vantaggio sull’1-0, il Pisa ha il merito di non disunirsi e continuare a lottare anche se fa fatica a rendersi pericoloso dalle parte di Fumagalli. Al 39′ ci prova Marconi e subito dopo ancora Moscardelli da una punizione senza però pungere, dopo i 3 minuti di recupero concessi la gara termina sul parziale di Piacenza-Pisa 1-0.

 

Il rigore dell’1-0 realizzato da Romero

 

Secondo Tempo

La ripresa inizia con Zammarini che prende il posto di Di Quinzio, il primo squillo della ripresa è sui piedi di Moscardelli che al 52′ tenta la rovesciata che termina di poco a lato dopo un azione confusa e dopo una bella sponda di Marconi. Con il passare dei minuti la gara diminuisce un po’ di ritmo, il Pisa ci prova ma ha evidenti difficoltà a costruire le azioni, Piacenza in controllo e che ci prova in ripartenza.

Grossa doppia occasione Pisa al 69′! Prima da un angolo è Masi che impegna Fumagalli, sul proseguimento dell’azione Masucci mette un ottimo pallone in mezzo all’area su cui stacca Liotti ma il suo colpo di testa termina alto, non mollano i nerazzurri. La regola del gol sbagliato gol subito però colpisce il Pisa: al 71′ è Corradi a trovare una gran punizione che termina sotto la traversa, la palla però ha bucato una barriera troppo molle, Piacenza-Pisa 2-0.

All’80’ buona occasione nerazzurra ancora dopo una sponda in area: Masi mette in mezzo per Marconi che di testa sfiora il palo alla destra di Fumagalli, nerazzurri che ci hanno anche provato ma senza riuscire a pungere negli ultimi metri. Al minuto 84′ però è il Piacenza in ripartenza che infila ancora una volta la porta di Gori: è Pesenti che con un tocco di astuzia da grande attaccante mette la palla nell’angolino, Piacenza 3 Pisa 0.

Di fatto dopo il terzo gol dei padroni di casa (anche se già dopo il secondo) la partita non ha più nulla da raccontare e dopo 4′ di recupero la sfida termina sul 3-0 per il Piacenza che così balza in vetta alla classifica a punteggio pieno, i nerazzurri pagano gli episodi anche in maniera eccessiva in una giornata no e restano fermi a 4 punti raccogliendo così nella stessa giornata la prima sconfitta e i primi gol subiti della stagione.

Il Tabellino

Piacenza (4-3-3): Fumagalli, Mulas, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco (87′ Cauz); Marotta (63′ Corradi), Della Latta, Nicco; Sestu (87′ Spinozzi), Di Molfetta (63′ Fedato), Romero (75′ Pesenti). All. Franzini

Pisa (3-5-2): Gori, Buschiazzo, Masi, Meroni; Liotti, Di Quinzio (46′ Zammarini), Gucher (58′ Izzillo), Marin (67′ Masucci), Lisi (65′ Birindelli); Marconi (90 ‘Cernigoi), Moscardelli. All. D’Angelo

Reti: 33′ Romero (Pia), 71′ Corradi (Pia), 84′ Pesenti (Pia)

Ammoniti: 47′ Della Latta (Pia), 71′ Meroni (Pis), 85′ Moscardelli (Pis),

Espulsi: 31′ Buschiazzo (Pisa) per fallo da ultimo uomo

Note: arbitro Paterna di Teramo | Angoli 8-4 (5-1) | Recupero 3′-4′