Lunedì 1 ottobre inizierà l’abbattimento di trenta piante di pino radicate in Via Bonanno in prossimità della cinta muraria. Il taglio degli alberi si è reso necessario sia per motivi di pubblica incolumità, in quanto il rifacimento della pavimentazione del marciapiede e la consequenziale fresatura delle radici comportano un indebolimento dell’apparato radicale che funge da ancoraggio della pianta, sia perché le chiome dei pini aggettano direttamente sulle mura, costituendo un pericolo diretto.

L’operazione è conseguente al monitoraggio eseguito dalla ditta Euroambiente con la collaborazione del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi Pisa e in ottemperanza alle indicazioni del master plan contenente gli interventi per la riqualificazione del verde pubblico.

 

“Per i prossimi anni – dichiara l’Assessore Raffaelle Latrofaho dato mandato che tutte le piante che arrecano danno a strade e marciapiedi, mettendo in pericolo la pubblica incolumità, siano soggette a rinnovo arboreo. Al necessario abbattimento seguirà la ripiantumazione di un numero anche superiore di alberature, scegliendo però essenze con apparato radicale profondo”.

 

I lavori inizieranno lunedì 1 ottobre e si protrarranno sino al 15 ottobre (dalle ore 07,00 alle ore 18,00); in base agli stati di avanzamento sarà necessario occupare il marciapiede e porzione della carreggiata lato mura senza interruzione di traffico.

 

La necessaria segnaletica sarà predisposta dalla ditta Euroambiente che eseguirà i lavori.