La conferenza stampa pre-match nella vigilia di Pisa-Alessandria

Alla vigilia dell’importante sfida che vedrà il Pisa impegnato domani contro l’Alessandria all’Arena ha parlato, come di consueto, mister D’Angelo che ha presentato alla stampa la partita che si aspetta domani. Queste le sue parole durante la conferenza:

Il campionato è molto livellato e come dico sempre tutte le partite riservano insidie, l’Alessandria ha fatto un percorso simile al nostro e domani dovremo stare attenti alla loro voglia di fare bene come però abbiamo anche noi, quindi mi aspetto una gara equilibrata ma noi dovremo riprenderci dopo la brutta sconfitta. A Piacenza secondo me la partita è stata indirizzata da quell’episodio ma come avete detto tutti sino al 2-0 siamo stati in partita facendo bene, poi quel secondo gol mi ha fatto arrabbiare molto e lì è finita la partita, ma il campo l’avevamo tenuto bene.”

Per fare un buon campionato in questa stagione dovremo avere risultati equilibrati e continuità perché bisogna rimanere attaccati al carro delle prime squadre e poi provare a dare tutto negli ultimi mesi. Sembra, come mi avete detto voi, che l’Entella rimanga nel nostro girone e la Viterbese nel girone C, mi sembra ridicolo che al 6 Ottobre ancora non si sappia con certezza però e soprattutto quante promozioni ci saranno, speriamo si chiuda presto questo discorso extra campo, noi dobbiamo solo pensare partita per partita e portare a casa punti.”

Domai vincere è importantissimo come lo sarebbe stato vincere a Piacenza, sulla formazione non mi sbilancio devo ancora pensare bene a vari elementi in tutti i reparti. Sono un ex dell’Alessandria e la società piemontese sicuramente mi ha trattato benissimo nel passato e quindi personalmente sarò molto contento di rivederli ma ora io alleno il Pisa e quindi proverò in tutti i modi a regalargli un dispiacere sportivo. “

Sempre sul discorso del caos campionati, sono d’accordo con il Presidente Corrado sul fatto che il campionato sia diventato ridicolo con le società che dovrebbero fare parte del nostro girone che ancora non si conoscono definitivamente, più che altro da noia il fatto che ci siano società come la nostra che rispetta tutte le scadenze e altre, che invece fanno come gli pare, vengano tutelate allo stesso modo. “