Questa mattina alle ore 10 si è svolta a Pisa, presso la Caserma “Gamerra”, la cerimonia di commemorazione per il 76° Anniversario della Battaglia di El Alamein, occasione per tutti i paracadutisti d’Italia di ricordare i “Leoni della Folgore”, che combatterono nel deserto Africano un nemico preponderante, notevolmente più numeroso e meglio equipaggiato. La cerimonia testimonia valori quali l’onore, il coraggio, il sacrificio e la fedeltà, propri del soldato Italiano e che hanno contribuito a rendere grande il nostro Paese.

A El Alamein, nel Nord dell’Egitto, si svolse  una delle battaglie più violente ed eroiche della Seconda Guerra Mondiale. Combattuta tra il 23 ottobre e il 3 novembre 1942, vide protagonisti i paracadutisti della “Folgore” che, accerchiati, con poche munizioni e un armamento insufficiente, stremati dal caldo e dalle privazioni (sopravvissero soltanto 304 dei circa 5.000 parà inviati nel Nord Africa) diedero una straordinaria prova di valore. Sottoposti per giorni a durissimi, quasi ininterrotti bombardamenti, i militari italiani respinsero più e più volte gli attacchi di forze numericamente superiori e meglio armate, dando una prova di valore che fu riconosciuta anche dal nemico di allora e sopravvive ancora nei nostri ricordi. La Celebrazione ricorda i “Leoni” della “Folgore” e testimonia le qualità del paracadutista italiano: onore, sacrificio, lealtà, dedizione, generosità: valori che hanno reso grande il nostro Paese nel mondo.

La Brigata Paracadutisti “Folgore” la grande Unità elementare dell’Esercito Italiano, composta da personale specializzato in grado di operare in tutti gli scenari operativi a seguito di aviolancio. Gli uomini e le donne della “Folgore” hanno partecipato, negli ultimi anni, a tutte le operazioni fuori area in cui sono state impiegate le Forze Armate Italiane, sono stati più volte chiamati ad operare anche in soccorso della popolazione colpita da calamità naturali e nell’incremento della sicurezza sul territorio nazionale nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”.

Durante la cerimonia, nel piazzale della caserma, è stato effettuato effettuato un lancio di paracadutisti con la tecnica della caduta libera. Il Sindaco di Pisa Michele Conti, insieme al consigliere comunale e Presidente della sez. pisana A.N.ART.I “Nicola Ciardelli” Riccardo Buscemi, ha partecipato alla commemorazione ed ha visitato, accompagnati dal Luogotenente Dinelli, il Museo delle Aviotruppe dei Paracadutisti Italiani e una serie di stand espositivi di mezzi e materiali in uso ai reparti della Brigata paracadutisti “Folgore”.