Dalle prime luci dell’alba di questa mattina è risuccesso quello che nessuno avrebbe mai voluto rivedere o sentire: il Monte Serra brucia ancora anche se questa volta sul versante opposto a quello colpito in precedenza, ovvero quello che dà verso Lucca. Il rogo sembrerebbe essere divampato nella zona di Pieve di Compito all’alba per cause ancora ignote, subito sul posto i vigli del fuoco e tutte le persone coinvolte nell spegnimento dello stesso.

A quanto starebbe trapelando nelle ultime ore, già dalle 8.15 circa di mattina sul posto sono intervenuti numerosi canadair che per circa due ore hanno continuato a buttare acqua sull’incendio che al momento sembrerebbe essere sotto controllo e circoscritto. Le fiamme, secondo le prime ipotesi, questa volta non sarebbero di natura dolosa ma potrebbero essere state innescate da un fulmine durante la notte.

Secondo le ultime notizie rilassanti alle 12.30 circa comunque non ci sarebbero state persone evacuate e le dimensioni dell’incendio sarebbero di molto inferiori a quello che ha colpito il versante pisano la settimana scorsa. Le squadre dei vigili del fuoco di Pisa e Lucca stanno cooperando per spegnere in questi minuti gli ultimi focolai rimasti. Speriamo che si concluda con oggi una settimana letteralmente “d’inferno” per il Monte Serra che sembra veramente non trovare pace.