Obiettivo odierno principale per il Pontedera è dare continuità alla bella prestazione di Siena, proseguire la serie positiva iniziata con il successo contro l’Albissola di dieci giorni fa. Questo pomeriggio allo stadio Ettore Mannucci, ore 14.30 (orario anticipato rispetto alle 16.30 predisposto inizialmente) arriva l’Olbia, compagine che precede di due lunghezze i granata. Gara fra due squadre dall’età media molto bassa, anche se i sardi hanno elementi di maggior spessore, alcuni provenienti dal Cagliari, società con cui i “Bianchi” hanno un canale preferenziale.

Ipotizzabili alcuni cambi di formazione rispetto a quella di Siena per Ivan Maraia, con ogni probabilità Pinzauti e Mannini torneranno a comporre il tandem offensivo.

Dirige il confronto il sig. Mario Saia di Palermo, coadiuvato dagli assistenti Francesco Cortese (anch’esso di Palermo) e Lorenzo Poma di Trapani.

Probabili formazioni

Pontedera (3-5-2): Biggeri, Fontanesi, Borri, Ropolo; Magrini, Calcagni, Caponi, La Vigna, Giuliani; Mannini, Pesenti. A disp. Sarri, Marinca, A Benedetti, Benassai, Raimo, Masetti, Bruzzo, Pandolfi, R Benedetti, Tommasini. All. Maraia.

Olbia (4-3-1-2): Crosta; Pisano, Bellodi, Lotti, Cotali; Vallocchia, Muroni, Pennington; Senesi; Ragatzu, Ceter. A disp. Van Der Want, Marson, Pinna, Pitzalis, Ogunseye, Cusumano, Vergara, Tetteh, Biancu, Martiniello. All. Filippi.