Due nuovi scuolabus sono stati acquistati dal Comune di San Miniato, che ha deciso di rinnovare il parco mezzi destinato al trasporto scolastico degli alunni. Il costo complessivo degli automezzi, 142mila euro, è stato sostenuto dall’Ente, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato e del Gruppo Bancario Crédit-Agricole Italia (42mila euro).
L’amministrazione comunale ha deciso di rinnovare il parco mezzi destinato al trasporto scolastico degli alunni che svolgiamo con personale interno – spiega il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini -, elemento di garanzia del servizio e motivo per cui il Comune ha voluto acquistare due scuolabus che verranno destinati alle scuole materne, elementari e medie di Sa Miniato, oltre alle attività extra-didattiche quali gite, laboratori e uscite organizzate durante i servizi estivi”.

Sono già in giro dall’inizio dell’anno scolastico due automezzi IVECO A50 che sono andati a sostituire altrettanti veicoli obsoleti e a completare il parco mezzi composto così da otto scuolabus; ciascuno può portare fino a 30 alunni, 2 accompagnatori e un autista.
I nuovi mezzi sono in grado di garantire una potenza adeguata ad un territorio collinare com’è il nostro – prosegue il sindaco -, sono dotati di cinture di ritenzione e sensori per migliorare la sicurezza di viaggio degli utenti e del personale di guida. Un altro degli obiettivi da perseguire è quello di avere un parco mezzi sempre più all’avanguardia, in grado di diminuire le emissioni – e conclude -. L’impegno per l’acquisto degli automezzi conferma come per l’amministrazione sia prioritaria la scuola e il supporto alle famiglie nell’organizzazione dei servizi essenziali per il buon svolgimento dell’anno scolastico e in questo senso è stato importante il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato e della Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia che si sono dimostrate sensibili e vicine al territorio e alle esigenze”.