Seconda sconfitta stagionale per il Pontedera dopo quella di Piacenza, i granata vengono battuti per 2-0 nel posticipo della 6^ giornata del girone A di serie C. I padroni di casa hanno fatto valere la propria eccellente organizzazione di gioco e le qualità dei suoi interpreti mettendo una seria ipoteca sulla vittoria già nella prima frazione con le reti di Brunori e Buglio. Poi nella ripresa i granata soprattutto grazie alla vivacità di Tommasini si sono resi pericolosi in un paio di circostanze, ma l’espulsione di Lorenzo Benedetti ha di fatto chiuso i conti attorno alla metà del secondo tempo.

In cronaca Ivan Maraia si affida al 3-5-2 dove Lorenzo Benedetti era il sostituto dello squalificato Borri con Fontanesi spostato in mezzo e Ropolo. Sugli esterni Serena e Magrini vengono preferiti a Giuliani e Masetti con Caponi consueto metronomo affiancato dai cursori La Vigna e Calcangni, in avanti Mannini di fatto girava a fianco di Pinzauti. Il Pontedera non ha un cattivo approccio mentale al confronto stazionando nei primi 10′ minuti con personalità nella metà campo avversaria. Però l’Arezzo lentamente comincia a macinare gioco attraverso un possesso di palla continuo unito ai movimenti degli esterni e gli inserimenti dei centrocampisti centrali. Al 11′ amaranto vicini al vantaggio con Brunori che approfitta di un errore della retroguardia avversaria arma il sinistro trovando la miracolosa respinta in angolo di Biggeri. Continuano a premere i padroni di casa: al 14′ stilettata di Foglia dai 25 metri con palla che muore sul palo alla destra del portiere granata. Il vantaggio è nell’aria e arriva puntuale al 22′ con Brunori abile a controllare con maestria un suggerimento dalle retrovie e con il sinistro fa secco Biggeri. Fatica a reagire il Pontedera e l’Arezzo continua a macinare gioco trovando la seconda rete con Buglio abile a raccogliere il cross da destra di Luciani.

La ripresa vede i granata provarci come detto grazie agli spunti di Tommasini che obbliga nel primo quarto d’ora della ripresa Pelagotti a due interventi non semplici: nel miglior momento dei granata arriva l’espulsione per somma di ammonizioni combinata a Lorenzo Benedetti. A quel punto l’Arezzo potrebbe arrotondare il risultato, al 80′ Brunori colpisce l’incrocio dei pali a seguito di un contropiede e poi impegna Biggeri con un sinistro da dentro l’area.

 

Arezzo- Pontedera 2-0

Arezzo (4-3-1-2): Pelagotti, Luciani, Pelagatti, Pinto, Varutti; Serrotti (74′ Salifu), Foglia (89′ Tassi), Buglio; Belloni (83′ Bruschi); Brunori (89′ Zini) Persano. A disp. Melgrati, Zappella, Danese, Keqi, Choe, Borghini, Bruschi,  Sbarzella,Mosti. All. Dal Canto.

Pontedera (3-5-1-1): Biggeri; A. Benedetti, Fontanesi, Ropolo; Serena (70 ‘Bruzzo) Calcagni (70′ Giuliani) Caponi, La Vigna, Magrini (81′ Raimo); Pinzauti (46′ Tommasini) Mannini (81’ R Benedetti).  A disp. Sarri, Marinca, Benassai,  Vettori, Pandolfi, , Masetti, Prete. All. Maraia.

Arbitro: Perenzoni di Rovereto.

Rete: 22′ Brunori, 31′ Buglio

Note:  Al 67′ Espulso R. Benedetti per somma di ammonizioni. Ammoniti: Fontranesi, Pelagatti, Bruschi, La Vigna, Ropolo.   Angoli 3-5. Rec. 0’+5′.