Qui Pisa

I nerazzurri dopo la bella vittoria nel derby contro la Lucchese tornano a giocare all’Arena Garibaldi dopo esattamente 32 giorni di assenza viste le quattro trasferte consecutive tra recuperi e gare rinviate per i caos ripescaggi. L’avversario di turno in questa 12^ giornata è l’Olbia e per questa sfida mister D’Angelo ha recuperato tutti i giocatori: Liotti infatti rientra dopo la squalficia e Moscardelli è convocato e potrebbe entrare a gara in corso.

Per sfidare l’Olbia sarà ancora 3-5-2 il modulo adottato: in porta prontissimo Gori, sempre più beniamino della tifoseria nerazzurra grazie ai suoi ripetuti salvataggi nelle ultime partite. I tre difensori titolari dovrebbero essere Buschiazzo sul centro-destra con Brignani in mezzo ed il rientrante Liotti sul centro-sinsitra.

A centrocampo D’Angelo dovrebbe optare per un qualcosa di simile a Lucca con Zammarini sulla destra, Lisi a sinistra confermando in mezzo al campo Gucher e Marin, potrebbe invece riposare Di Quinzio lasciando spazio a De Vitis. In attacco come detto Moscardelli partirà in panchina e potrebbe entrare a gara in corso, dal 1′ ci dovrebbero essere l’eroe di Lucca Marconi a fare coppia con Masucci che si è ripreso dopo la botta subita a Siena.

Qui Olbia

I sardi arrivano da un momento negativo culminato con l’esonero dell’ex tecnico Filippi arrivato negli scorsi giorni dopo il pesantissimo 1-4 subito in casa dal Gozzano. Il nuovo tecnico è un ex nerazzurro: Guido Carboni che nel 2001/2002 guidò il Pisa nelle prime 8 giornate raccogliendo soli 4 punti che costarono il suo allontanamento.

Per lui l’esordio con l’Olbia arriverà proprio all’Arena e sarà probabile vedere un 4-4-2 abbastanza coperto per la sua squadra che cercherà di cambiare la tendenza negativa provando a strappare almeno un punto. In porta Marson sarà difeso da Pinna a destra e da Cotali a sinistra mentre i due centrali titolari dovrebbero essere Iotti e Bellodi.

A centrocampo sull’esterno di destra pronto Senesi mentre su quello di sinistra Pennington, a completare il reparto sarà probabile vedere Vallocchia e Calamai. Il duo offensivo dei sardi è forse il reparto su cui fare maggiore affidamento per Carboni: ci sarà infatti il talentuoso Ragatzu (che punì il Pisa l’anno scorso alla prima giornata) a giocare dietro l’attaccante Ceter Valencia che ben si sta mettendo in mostra con i bianchi sardi.

Le probabili formazioni

Pisa (3-5-2): Gori; Liotti, Brignani, Buschiazzo; Lisi, Marin, Gucher, De Vitis, Zammarini; Marconi, Masucci. All. D’Angelo

Olbia (4-4-2): Marson; Cotali, Iotti, Bellodi, Pinna; Pennington, Calamai, Vallocchia, Senesi; Ragatzu; Ceter Valencia. All. Carboni

Arbitro: Nicoletti di Catanzaro | Calcio d’inizio alle ore 14.30