La presentazione del match

Si ritorna finalmente a giocare regolarmente in Serie C ed i nerazzurri nel 10° turno di campionato fanno visita all’Entella che è ferma da ben 9 giornate a causa della ormai arcinota situazione riammissione in Serie B. I liguri, che avevano chiesto lo sciopero, alla fine si sono decisi a scendere in campo al momento con 3 soli punti conquistati nell’unica partita giocata. Il Pisa invece è terzo con 14 punti e viene da tre (quattro con la Coppa Italia) vittorie consecutive.

La Cronaca

Primo Tempo

Inizio shock per il Pisa che alla prima incursione dei liguri subisce il gol dell’1-0: Currarino va via sulla sinistra ad una difesa nerazzurra (oggi in maglia rossa) posizionata malissimo e mette in mezzo per Mota Carvalho che da due passi trafigge impagabilmente Gori sotto la traversa, Virtus Entella in vantaggio alla prima azione. Nella prima parte di tempo il Pisa è in balia dei padroni di casa che al 18′ sfiorano il raddoppio con Belli di testa dopo una punizione ma Gori salva in angolo.

Il Pisa non trova grandi reazioni fino alla mezz’ora quando il colpo di testa di Masucci viene deviato mettendo i brividi alla schiena di Massolo. Il primo tempo si chiude senza altri grandi spunti con l’Entella che ha avuto il merito di sbloccarla subito e poi gestire il vantaggio senza grandi preoccupazioni, Pisa sino ad ora incappato in una giornata non positiva.

Secondo Tempo

La ripresa parte con gli stessi uomini in campo ma il tema della gara non cambia: Pisa molto sterile davanti e Virtus Entella che gestisce senza grandi affanni. Sino al 70′ non succede praticamente niente da segnalare, poi prima Lisi calcia centralmente con il destro ma sul ribaltamento di fronte dopo un lancio in profondità è Gori in uscita a stendere Diaw: per l’arbitro è rigore e dal dischetto lo stesso attaccante dei liguri spiazza l’estremo difensore nerazzurro per portare la gara sul 2-0.

Il raddoppio di fatto taglia le gambe ad un già alquanto demoralizzato Pisa e la giornata negativa si completa al minuto numero 79 quando l’arbitro espelle con il rosso diretto Liotti per un fallo di reazione su Nizzetto a terra, nerazzurri che così chiudono la sfida anche in 10 uomini. La gara da qui in poi ha poco da raccontare con l’Entella che controlla senza problemi il doppio vantaggio e così dopo i 5′ di recupero concessi dal signor Bitonti la partita si chiude sul 2-0 in favore dei liguri che salgono così a 6 punti a punteggio pieno visto le sole due partite giocate. Il Pisa invece resta fermo a 14 cogliendo la seconda sconfitta in campionato dopo quella di Piacenza di fine Settembre, giornata da archiviare il prima possibile vista la prestazione a dir poco non sufficiente.

Il Tabellino

Virtus Entella (4-3-1-2): Massolo, Belli (86′ Rapahel Martinho), Benedetti, Pellizzer, Germoni; Eramo (85′ Icardi), Paolucci, Nizzetto; Currarino (75′ Baroni) ; Diaw (85” Caturano), Mota. All. Boscaglia

Pisa (3-5-2): Gori, Meroni, Brignani, Liotti; Birindelli (66′ Zammarini), Marin, Gucher (66′ De Vitis), Di Quinzio (82′ Cernigoi), Lisi; Masucci, Marconi (82′ Masi). All. D’Angelo

Reti: 3′ Mota (VE), 73′ Diaw rig. (VE)

Ammoniti: 42′ Eramo (VE)

Espulsi: 79′ Liotti (rosso diretto)

Note: arbitro Bitonti di Bologna | Angoli 7-7 | Recupero 1′-5′