Gaetano Masucci

Fa piacere che ancora a Chiavari vengo apprezzato dalla gente e che qua ho lasciato dei bei ricordi quando giocavo. Per il resto sono amareggiato perché non abbiamo fatto bene oggi e soprattutto non abbiamo fatto punti. L’avversario oggi era forte, abbiamo preso un gol a freddo che ci ha fatto male e ci ha fatto perdere un po’ la consapevolezza sul come l’avevamo preparata. Non abbiamo quasi mai punto, dovevamo accelerare di più e sfruttare meglio anche le palle inattive. Il campionato è lungo, il girone è difficile noi dobbiamo sicuramente fare meglio ma la sconfitta di oggi non deve farci male perché ora arrivano altre due sfide importanti. Soprattutto ad inizio ripresa ancora sull’1-0 dovevamo fare molto di più, l’avversario era veramente forte e compatto ma noi dovevamo provarci di più“.

Mister Luca D’Angelo

Nonostante l’handicap di partenza secondo me non eravamo partiti nemmeno malissimo, nella ripresa l’Entella ha spezzettato un po’ di più il gioco ed è stato più difficile. Per me c’era un rigore grosso su Lisi poi il rigore è arrivato a loro in maniera ingenua e lì la partita si è chiusa. Moscardelli non era nemmeno in panchina perché aveva accorra un piccolo problemino e in più era influenzato quindi era meglio non rischiare niente, dovremo valutare per Siena. Stesso discorso per De Vitis, non volevo rischiarlo dall’inizio. Oggi abbiamo incontrato una squadra forte ma mastico amaro perché avrei voluto non prendere gol subito e giocarcela di più, è stata una gara sporca ma gli episodi ci sono andati contro. L’espulsione di Liotti è stata ingenua, lui ancora giovane ci può stare di sbagliare, magari gli servirà da lezione per il futuroNoi non siamo stati bravi soprattutto nella ripresa perché nel primo tempo anche dopo l’1-0 siamo stati abbastanza padroni del campo anche senza creare grosse occasioni, dopo siamo stato brutti e frettolosi anche se ripeto oltre al loro rigore giusto c’era un rigore su Lisi. L’Entella si sa che è forte, non voglio dire più forte di noi ma la falsa partenza oggi ci ha penalizzato tanto a maggior ragione contro una quadra così forte per la categoria, dopo l’1-0 preso così riprendere la partita è stato difficile. A Siena dovremo fare molto meglio di oggi perché voglio la vittoria per non spezzare quello che di buono stavamo facendo.”